Mateo Retegui, centravanti del Genoa, ha rivelato il desiderio di fare parte della spedizione italiana in vista dell’Europeo: le parole

Reduce da un lungo infortunio al ginocchio e qualche noia muscolare di troppo, Mateo Retegui è tornato un punto di riferimento del Genoa di Alberto Gilardino. Il predatore dell’area di rigore del Grifone ha ricominciato la caccia al sogno Europeo in Germania timbrando il cartellino, inteso come reti realizzate, nelle gare contro Salernitana e Lecce, che hanno portato in dote un bottino pieno da sei punti ai rossoblù. Il completo recupero fisico del venticinquenne centravanti, grande pallino di Roberto Mancini, ex tecnico della Nazionale italiana che ne ha fortemente sponsorizzato la causa al momento di decidere per  quale selezione optare tra quella argentina e quella azzurra, potrà rivelarsi più che utile anche a Luciano Spalletti in vista delle convocazioni agli Europei tedeschi.

Intervenuto ai microfoni di Cronache di Spogliatoio, Retegui ha espresso il forte desiderio di far parte della spedizione azzurra in Germania dichiarando: “Ho visto Spalletti a Coverciano, abbiamo parlato e mi auguro davvero punti anche su di me per gli Europei. È un sogno che inseguo da tempo e che vorrei realizzare a giugno, ma sono consapevole di dover far bene al Genoa e di dover terminare al meglio la stagione. Per me, la Nazionale è tutto e sarebbe il massimo poter rientrare nella lista dei convocati: se il Mister intende chiamarmi, io ci sarò e darò tutto me stesso”, ha concluso Retegui.

Oltre all’articolo: “Retegui, sogno Europeo: “Ho parlato con Spalletti, ma prima…”, leggi anche:

Articolo precedenteCalcio in lutto: è morto Brehme, l’eroe tedesco delle Notti Magiche
Articolo successivoUdinese, Samardzic: “Sto bene qui, l’Inter…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui