Renato Sanches, centrocampista acquistato dalla Roma in estate con la formula del prestito, ha riscontrato l’ennesimo infortunio stagionale

Foto di Stefano D’Offizi

Da fiore all’occhiello di una campagna estiva ambiziosa, che avrebbe dovuto rendere Roma nuovamente Caput Mundi, complice anche l’arrivo di Romelu Lukaku nella capitale, a emblema di un mercato estivo che, centravanti belga a parte, ha riservato più dolori, che gioie. Renato Sanches, centrocampista portoghese che, proprio a Roma, tentava il rilancio dopo la sfortunata parentesi parigina, si è nuovamente fermato nel corso dell’allenamento di ieri. Un trauma distorsivo alla caviglia sinistra, secondo quanto riportato su Tuttomercatoweb, non permetterà a Mourinho di disporre del mediano neanche per l’imminente e cruciale gara contro l’Atalanta, in programma domani sera.

Nel corso di questa prima parte di stagione, il ventiseienne non ha ancora trovato continuità di prestazione: solo nove presenze all’attivo, delle quali tre da titolare; un gol realizzato, nel 7-0 all’Empoli e tante recriminazioni per tutto ciò che sarebbe potuto essere, ma non si sta avverando. L’acquisto di Renato Sanches, secondo quanto si vocifera in quel di Roma, avrebbe inoltre contribuito ad incrinare i rapporti tra Tiago Pinto e la società, la quale imputa al dirigente un acquisto di un calciatore dall’ingaggio molto oneroso, ma totalmente ingiustificato dal rendimento del portoghese.

Gli infortuni hanno nuovamente condizionato l’ascesa di un centrocampista dalle indubbie qualità, ma troppo spesso costretto ad alzare bandiera bianca, sino a questo momento. Un calciatore designato per spiccare il volo, ma continuamente fermo ai box: la stessa società capitolina avrebbe intenzione di interrompere il prestito con sei mesi di anticipo rispetto gli accordi prefissati col Paris Saint Germain. Nel frattempo, per Renato Sanches, non sembra esserci pace.

Oltre all’articolo: “Renato Sanches, ennesimo stop: storia con la Roma già terminata”, leggi anche:

  1. Jeremy Doku la nuova stella di Manchester
  2. Bologna, cercasi sostituto di Zirkzee
Articolo precedenteKrunic-Fenerbahce, il Presidente: “Lo vogliamo ancora, ma…”
Articolo successivoWerner torna in Premier League: accordo con il Tottenham

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui