REAL MADRID, ZIDANE TUONA SULLA CHAMPIONS

Alla vigilia del match di Champions League con il Chelsea, Zidane, allenatore del Real Madrid è intervenuto duramente in conferenza stampa riguardo la possibile esclusione in Champions per il prossimo anno.

Real Madrid, Zidane tuona: “È assurdo pensare che il prossimo anno non saremo in Champions”

La questione Superlega non è ancora del tutto risolta. Messo da parte il pareggio (0-0) col Betis di sabato sera, il Real Madrid guidato da Zidane è già proiettato per la sfida di Champions League di domani sera contro il Chelsea.

Stamattina conferenza stampa polemica per l’allenatore che ancora una volta è tornato a parlare di Superlega e della possibile esclusione dalla prossima Champions League.

SFIDA CON IL CHELSEA – La prima domanda non poteva che essere riferita al match importantissimo di domani sera. Queste le parole di Zidane: “È la più difficile perché è la prossima che affronteremo. La Champions è speciale, ma ne abbiamo avute altre molto importanti. Siamo preparati e vogliamo fare una bella partita. Competere, che è la cosa più importante per noi”.

SULLA SQUADRA LONDINESE – “Sono sicuro che sarà complicato. Ma non credo che chiuderanno. È una squadra completa che difende bene ma attacca bene. Abbiamo creato occasioni e domani dobbiamo vedere la nostra versione migliore per ferirli”.

PARTECIPAZIONE PROSSIMA CHAMPIONS – Continuando poi Zinedine Zidane si è espresso sulle minacce che la UEFA ha dichiarato nella scorsa settimana. Cosi il ct: “È assurdo pensare che il prossimo anno non saremo in Champions. È stato detto di tutto. Si parla molto che se il prossimo anno non saremo … Quello di cui dobbiamo essere consapevoli è la partita di domani. Dato che non lo controlliamo, se ne parlerà molto. La mia opinione è che vogliamo vedere il Real Madrid nella prossima Champions League”.

LIGA O CHAMPIONS? – Alla domanda sul fatto che ci siano alte possibilità sia in campionato che in Champions, ha risposto così: “Non sceglieremo. Siamo vivi in ​​entrambe le competizioni. Abbiamo avuto molte difficoltà quest’anno, ma siamo sempre stati in grado di risolverle. Manca ancora un mese e gareggeremo fino alla fine. Non c’è altro pensiero nella mia testa. Quello che vogliamo fare è dare tutto in campo, senza pensare che vincere non sarà possibile”.

IL RECUPERO DI HAZARD – Nelle battute finali della conferenza c’è stata anche una domanda su Eden Hazard, ex di turno che sta recuperando da un infortunio. Zinedine ha concluso cosi: “Non lo vedo con dubbi. L’altro giorno i 15 minuti che ha giocato sono stati buoni. Adesso speriamo. Lui è con noi e io sono felice. Ci aiuterà molto“.

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteTassotti a tutto Milan: “Pioli è l’uomo giusto per i rossoneri. Meritano la Champions”
Articolo successivoUFFICIALE – Gravina (FIGC): “Chi aderisce ad altri tornei sarà escluso”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui