In un’intervista rilasciata alla trasmissione “El Larguero” di “Cadena Ser“, Vinicius ripercorre i suoi primi mesi al Real Madrid, dove ha messo in luce ottime qualità tecniche.

Così il giovane fantasista brasiliano, arrivato in estate dal Flamengo: “Le prime chiamate da un club europeo sono arrivate dal Barcellona e poi dal Real Madrid. Abbiamo iniziato a visitare le strutture, mi hanno illustrato il progetto e ho pensato che qui tutti i giovani prima o poi giocano. Ho scelto i migliori, non avrei mai indossato la maglia del Barcellona. Loro volevano pagare di più, ma non abbiamo scelto in base ai soldi ma al progetto. La presenza di Marcelo e Casemiro mi ha aiutato a scegliere il Real“.

Di seguito: “Sto migliorando piano piano, sto lavorando. E’ stata un’azione particolare, ho pianto dal dolore e poi anche per come è finita la partita e per il fatto che non potrò giocare in Nazionale. Una cosa brutta, un po’ per tutto insomma. Spero di poter giocare prima della fine della stagione. Farò presto una risonanza per vedere le condizioni, sperando di tornare il prima possibile“.

Infine: “Sto lavorando per ottenere il Pallone d’Oro. Vorrei vincerlo intorno ai 25-26 anni anche se so che è molto difficile. Sto giocando con i migliori al mondo e con l’aiuto di altri giocatori credo di potercela fare. Voglio giocare con i migliori. Neymar è il giocatore che mi piace più di tutti. Il migliore. Prima di lui Ronaldinho. Non so se giocheremo insieme in futuro ma spero di poterlo fare al più presto in Nazionale“.

Articolo precedenteBiraghi: “Meglio in fase offensiva ma sto lavorando sul sul resto, sono migliorato”
Articolo successivoDall’Inghilterra: Napoli su Aké del Bournemouth

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui