Raiola sulla contestazione a Donnarumma – I fischi a Donnarumma in occasione della semifinale di Nations League andata in scena a San Siro tra Italia e Spagna, e gli striscioni di contestazione apparsi in giro per Milano, hanno mandato su tutte le furie Mino Raiola, potente procuratore del talento classe 1999. L’ agente del giocatore non ha usato giri di parole e, ai microfoni de “Il Corriere Dello Sport“, ha espresso tutta la sua indignazione per l’ orrenda serata trascorsa dal suo assistito.

Raiola sulla contestazione a Donnarumma – Ecco le sue dichiarazioni:

“Sono disgustato dai fischi a Gigio, e adesso mi chiedo perché il Milan non sia intervenuto ufficialmente per prendere le distanze dalla contestazione, per difenderlo in qualche modo, dopo che su un ponte di Milano è comparso quell’ignobile striscione. Vogliamo parlare delle minacce? Ha per caso ammazzato qualcuno? Non mi risulta. La verità è che il Milan non ha saputo o potuto tenerlo, non fa molta differenza… Prova a chiedere a chiunque, se padre, cosa avrebbe consigliato al proprio figlio: restare al Milan o andare al Paris Saint Germain?

È molto triste, strano e vergognoso quello che è successo allo stadio. È vergognoso che una parte della tifoseria se la sia presa con un ragazzo che non ha fatto niente di male, la cui colpa sarebbe semplicemente quella di aver esercitato il diritto di libera scelta. Perché altri motivi per fischiarlo non ce ne sono…

Qualche parola, poi, sulla tifoseria rossonera che non perdona a Donnarumma l’ addio della scorsa Estate: 

“È un’aggravante. Nel senso che non ci sarebbero nemmeno i presupposti per colpirlo ancora, no? Gigio è un ragazzo che ha sempre dato tutto sia alla Nazionale, contribuendo alla vittoria dell’Europeo, dove è stato eletto miglior calciatore del torneo, sia al Milan dove è rimasto fedele nei momenti più bui e difficili della società, mettendoci cuore, impegno e professionalità fino all’ultimo giorno, e contribuendo a riportare la squadra in Champions”.

In seguito una dura critica al Milan che, a detta di Raiola, sarebbe dovuto intervenire severamente: “E’ molto strano che quel gruppo di tifosi se la prende sola con lui, perché quando un giocatore compie queste scelte la responsabilità non è solo di una parte, ma anche dell’altra. Trovo altrettanto strano e molto deludente che il Milan, che conosce la verità, non abbia preso le distanze da questo inaccettabile e ingiusto comportamento. Lasciami dire che è un episodio che non ci ha fatto fare una bella figura davanti al mondo. Hai notato il gesto di Busquets? Lui ha capito la situazione, il momento, quello che stava passando Gigio. L’ho molto apprezzato”.

LEGGI ANCHE:

  1. Italia-Spagna, Mancini: “Qualche problema ma vogliamo sempre vincere”
  2. Italia, ancora Donnarumma: “Fischi San Siro? Emozionato di tornare, dispiacerebbe”
  3. Italia, sostituto di Pessina: Mancini ha deciso. La lista completa
  4. Verona-Spezia nel pomeriggio della settima di Serie A, cronaca e tabellino [LIVE]
  5. Verona-Spezia, Tudor: “Lavorato bene, gara tosta. Kalinic…”
  6. Cagliari-Venezia, a Keita risponde nel recupero Busio: cronaca e tabellino
  7. Milan, infortunio Florenzi: il comunicato post operazione
  8. Cagliari, Mazzarri: “Mancano automatismi, serve compattezza, il gruppo si impegna”
  9. Juventus-Chelsea, Allegri: “Attenzione diversa, ora la classifica e recuperiamo per il derby”
  10. Napoli, Insigne: “Non penso al contratto”. Spalletti: “EL importante, rosa vasta”
  11. Roma-Udinese, Mourinho: “Non entro nella dinamica euforia-depressione”
  12. Verona-Roma al Bentegodi per la 4a di campionato: cronaca e tabellino [LIVE]
  13. Bologna, Mihajlovic: “Inter? Non facile per noi ma nemmeno per loro”
  14. Verona, D’Amico su Di Francesco: “Errore di valutazione…” Tudor: “Fiducioso, bel gruppo”
  15. Cagliari: Mazzarri ufficiale, altro toscano in A. Domenica Lazio, poi l’Empoli
  16. Bayern, Goretzka prolunga il contratto: la nota ufficiale
  17. Di Francesco-Semplici, andamento lento: Verona e Cagliari ufficialmente cambiano? [AGGIORNATA]
  18. Bologna-Verona chiude la 3a di Serie A: sorride Mihajlovic, ancora male Di Francesco
  19. Antognoni: “Ribery a Salerno se gestito può far bene, grande umiltà”
Articolo precedenteRamsey punge la Juve: “se gestito bene posso giocare di più…”
Articolo successivoNewcastle, il principe arabo vuole Conte: in passato voleva acquistare….

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui