RAIOLA BERNARDESCHI – Intervistato da Sky Sport, Mino Raiola ha trattato diversi temi, tra cui la decisione della Juventus di affidare la panchina ad Andrea Pirlo; Raiola inoltre ha fatto chiarezza su due dei suoi assistiti, ovvero Federico Bernardeschi e Matthijs de Ligt.

RAIOLA BERNARDESCHI – Queste le sue parole.

SU PIRLO – “Se Pirlo fa giocare la squadra come giocava lui, cavolo, amen. Allora veramente Guardiola deve iniziare a nascondersi. Non ce ne sarà neanche per Guardiola. Era uno dei giocatori che più facevano divertire”.

SU BERNARDESCHI – Federico al Napoli? E’ molto consapevole di quello che è stato e di quello che vuole fare. Ho parlato con lui molto in questo periodo, ho visto un ragazzo che non si è seduto ancora; ha capito che la sua carriera qui inizia, non finisce. Poi vediamo. Lui è un giocatore che nella Juve può starci facile. Se ci sono condizioni migliori per lui valuteremo tutto. Non ho mai chiuso la porta a nessuno. Credo che ancora la Juve punti su di lui, con nuovo allenatore un nuovo sistema di gioco è una nuova sfida che lui dovrebbe accettare”.

SU DE LIGT – “E’ il nuovo Rembrandt prodotto dall’Olanda. E’ un ragazzo straordinario, come persona e come atleta. Abbiamo curato l’infortunio, ha bisogno di tempo per riportarsi al livello di prima, credo che la Juve con lui abbia in mano un tesoro importante”, ha chiosato Mino Raiola.

LEGGI ANCHE: 

  1. Rivoluzione Barcellona: Koeman fa fuori Suarez, Vidal, Rakitic e Umtiti
  2. Ultime mercato Chelsea, vicini Havertz e Thiago Silva
  3. Bayern Monaco Salihamidzic: “Champions meritata, Flick già uno dei migliori al mondo”
Articolo precedenteRivoluzione Barcellona: Koeman fa fuori Suarez, Vidal, Rakitic e Umtiti
Articolo successivoNapoli De Laurentiis Osimhen: “Bisogna dargli tempo. L’ho pagato più di 70 mln”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui