Gli aggettivi per descrivere Fabio Quagliarella sono ormai finiti. Lui no e continua a dimostrarlo ogni domenica, qualora qualche pazzo continuasse ad avere dubbi. Il bomber della Sampdoria continua a riscrivere record su record. E col gol messo a segno ieri contro l’Atalanta, ne ha raggiunti altri due.

A 11 giornate dal termine della stagione ha già stabilito il proprio personale record di reti in un solo campionato di Serie A, toccando quota 20 per la prima volta in carriera. Inoltre, è diventato il secondo giocatore nella storia della Serie A a segnare almeno 20 gol a 36 anni. Il primo a riuscirci, nonché unico prima di lui, è stato Luca Toni per ben due volte nel 2014 e nel 2015 quando mise a segno rispettivamente 20 e 22 gol con la maglia del Verona. Semplicemente straordinario. Lunga vita a Re Fabio.

Articolo precedenteDall’Inghilterra: Arsenal e United sullo scontento Isco
Articolo successivoAttento Napoli, Insigne apre all’addio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui