Punto della settimana – 24a giornata

Punto della settimana – 24a giornata

Punto della settimana. Tutto ma proprio tutto quello che abbiamo visto nel w-e calcistico italiano

Punto della settimana torna per analizzare quanto visto sui campi della Serie A in questa avvincente 24a giornata di Campionato.

IL COMMENTO

Continua la corsa a due tra il Napoli e la Juventus. Nell’anticipo di venerdì i Campioni d’Italia in carica non senza difficoltà superano una bella Fiorentina e scavalcano il Napoli (per una notte…) in vetta alla graduatoria. Il Napoli risponde presente, scaccia via i fantasmi e completa la settima rimonta in campionato su otto. La Lazio, gagliarda e combattiva come non mai, gioca un ottimo primo tempo passa in vantaggio ma viene schiantata alla distanza da un grande secondo tempo degli azzurri che sul prato verde disegnano traettorie magiche. Jorginho prende per mano la squadra, esce dalla gabbia costruita per lui da Inzaghi e pennella assist in quantità industriale. Callejon è l’arma letale e Zielinski spacca il match entrando nella ripresa al posto di Hamsik, dolorante. Il Napoli è una macchina da guerra perfetta. Unico neo la rosa contata…  Napoli e Juventus, la sfida continua.

Ritorna alla vittoria l’Inter. Senza Icardi e Candreva ci pensa il ventenne Karamoh a regalare i tre punti. I nerazzurri ritornano terzi, scavalcano la Lazio e tengono a distanza la rincorsa della Roma (live)  sta vincendo in casa contro il Benevento. Successi convincente del Milan che supera la SPAL, della Sampdoria che inguaia il Verona e del Torino che, da quando c’è Mazzarri ha numeri davvero importanti. In coda non cambia nulla: perdono tutte e tre e il distacco aumenta…

 

NAPOLI – LAZIO

Al San Paolo poker del Napoli che batte la Lazio (4-1) in una gara combattuta e avvincente. Il Napoli Più il cammino si fa difficile, più il Napoli capolista si esalta. Contro i biancocelesti Hamsik & C.  entrano in campo tesi per l’infortunio di Ghoulam, l’emergenza in difesa e il sorpasso momentaneo della Juve. In più viene colpita a freddo e  tramortita dal vantaggio iniziale degli ospiti, cui però il Napoli con calma e con ordine risponde con il passare dei minuti. Un gol  di De Vrij porta subito in vantaggio i capitolini. Il Napoli soffre la fisicità della Lazio ma, tiene.   Al 44′ il pareggio di Callejon. Jorginho disegna un cross assurdo che lo spagnolo controlla con dolcezza deposita in rete! Nella ripresa, in due minuti, il Napoli dilaga con un autogol di Wallace e poi Mario Rui (deviato in rete da Zielinski). Il quarto gol è uno spot per il Calcio. Jorginho imposta e con un tocco sensazionale innesta Zielinski. Il polacco entra in area e serve Mertens che con un tocco  batte l’estremo laziale. Sarri, allontanato nel primo tempo, è di nuovo in testa. Con merito!

FIORENTINA – JUVENTUS

La Juventus si impone sulla Fiorentina (0-2) grazie alle reti dell’ex Bernardeschi su punizione e al 14 sigillo di Gonzalo Higuin, nel finale. Il VAR cancella un rigore alla Viola e un palo nega a Gil Dias la gioia del gol. Buffon è autore di una grande prestazione e nega a Thereau il possibile  pareggio. Insomma la solita Juve che passata in vantaggio controlla la gara, anestetizzando lo spettacolo e aiutata anche dalla dea bendata, nel finale chiude ogni discorso. Adesso tutto sulla Champions. Il Tottenham è dietro l’angolo e bisogna provare a scrivere la storia anche in Europa e non solo in Italia. Escono comunque a testa alta i ragazzi di Pioi che hanno fatto tutto ciò che era nelle loro corde. Solo la sfortuna e la… tecnologia hanno loro negato un risultato diverso.

INTER – BOLOGNA

A San Siro, torna alla vittoria l’Inter che senza Icardi e Candreva supera il Bologna (2-1) che chiude il match in nove e conquista i tre punti, ritrovando il sorriso dopo oltre due mesi. I nerazzurri salgono al terzo posto,scavalcando  in classifica la Lazio. Sblocca il match Eder. Il pareggio degli ospiti porta la firma dell’ex Palacio.  Nella ripresa la rete di Karamoh (classe ’98) regala la vittoria a Spalletti. La squadra di Donadoni, dal canto suo, chiude in 9 per le espulsioni di Mbaye Masina, ma esce a testa alta da San Siro e sfiora il pari in inferiorità numerica.

ROMA – BENEVENTO

All’Olimpico nel posticipo serale di giornata manita della Roma  supera il Benevento (5-2) nonostante sia costretta a rinunciare agli squalificati Nainggolan e Pellegrinie.I giallorossi si portano al quarto posto in classifica, scavalcando la Lazio. Dopo un buon primo tempo, che ha visto il Benevento andare in vantaggio grazie a un gol di Guilherme e la Roma recuperare con Fazio, i sanniti sono crollati nella ripresa sotto ai colpi dei capitolini. Prima  Dzeko e poi Under con una doppietta indirizzano la gara verso Roma. Brignola realizza la rete del 4-2.  Defrel chiude definitivamente il match nel recupero e realizza la rete del  5 a 2 finale su calcio di rigore. Ottima la prova di Under autore di una doppietta e di un assist.  Al momento dell’uscita dal campo  l’Olimpico gli ha riservato una standing ovation più che meritata.  Per il Benevento di De Zerbi arriva  il quarto ko consecutivo: la Serie B si avvicina sempre più velocemente. Adesso serve un vero e proprio miracolo…

SAMPDORIA – VERONA

A Marassi successo della Sampdoria sul Verona (2-0). Dopo un primo tempo di solo dominio blucerchiato barreto porta avanti i padroni di casa. Chiude il match Fabio Quagliarella al suo goal n. 17, record assoluto per l’attaccante napoletano. La Sampdoria rilancia così la sua corsa verso l’Europa dominando il Verona con grande sicurezza, pur sprecando almeno quattro ottime occasioni da gol. Il Verona non ha l’approccio giusto, distratto, poco combattivo, piuttosto disordinato, non oppone resistenza alla Sampdoria. La salvezza pian piano si allontana…

SPAL – MILAN

A Ferrara cala il poker il Milan che supera la SPAL (0-4) in un match praticamente senza storia. Al Paolo Mazza, i rossoneri di mister Gattuso collezionano la quinta vittoria nelle ultime otto gare con una prestazione eccellente. Cutrone continua a segnare (doppietta), in rete per la prima volta in rossonero anche Biglia e Borini. Milan con questo successo sale a quota 38 punti. Spal in crisi, resta a 17 e nel prossimo turno scende a Napoli per giocare  il posticipo del lunedì contro la corazzata di Maurizio Sarri. Per mister Semplici un momento non proprio… semplice.

CROTONE – ATALANTA

Allo Scida prezioso pareggio del Crotone con l’Atalanta (1-1) in chiave salvezza. I pitagorici sono imbattuti da quattro turni (2 vittorie e due pareggi). Accade tutto nel finale di gara. Passano in vantaggio gli squali con Mandragora. Pareggia a 2′ dal novantesimo il baby Palomino. Un risultato sostanzialmente giusto che al contempo rappresenta una grande occasione persa per entrambe. Zenga non stacca le rivali nella corsa-salvezza. Gasperini non tiene il passo dei rossoneri, si avvicinare daluna tra Torino adesso a -1.

TORINO – UDINESE

All’Olimpico Grande Torino, il Torino batte l’Udinese (2-0) e trova tre punti preziosissimi per la corsa all’Europa League. Da quando è arrivato mister Mazzarri (oggi in tribuna per la squalifica) i granata hanno imboccato la strada giusta. Il primo vantaggio dei padroni di casa viene realizzato segnato da N’Koulou. Raddoppia Andrea Belotti che sigla così il suo primo goal del 2018. Sullo 0-0 i friulani vanno a segno con Barak, ma il gol viene annullato dopo un check al Var. Terza vittoria casalinga consecutiva per il Toro che nel prossimo turno ricevono la Juventus per un derby che si preannuncia “caldissimo”.

Le altre partite

Ancora corsaro il Genoa che supera il Chievo (0-1) nel recupero e sempre grazie a Diego Laxalt. I rossoblu vincono con merito e questo importante successo permette a Ballardini di scalare la classifica e di arrampicarsi al 12° posto. E’ crisi nera invece per il Chievo di mister Maran: non vince da novembre e la classifica adesso si fa davvero difficile.

Pareggiano al Mapei Stadium, Sassuolo e Cagliari (0-0) nell’unico match conclusosi a rete bianche. Una partita equilibrata ma priva di emozioni. Entrambe le squadre si accontentano del punto a testa, punticino che muove la classifica per entrambe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Resta Aggiornato, ti informeremo sulle ultime novità.


Previous Bundesliga: vittorie interne per Stoccarda e Werder
Next Il Napoli pesca tra gli svincolati? Idea Siqueira per sostituire Ghoulam

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.