Sandro Tonali, questo pomeriggio, giocherà probabilmente la sua ultima partita in Premier League da qui a diverso tempo

Non saranno previsti giri di campo per commemorare il momento né, tantomeno, lacrime come se fosse un addio al calcio, certo. La giornata di oggi, per Sandro Tonali, coinciderà, tuttavia, con l’ultima partita in Premier League da qui a chissà quanto. Il mediano dovrebbe comunque figurare tra gli undici titolari dopo il pieno sostegno ricevuto dalla società per il coinvolgimento nel caso che sta destabilizzando il calcio italiano. L’incontro delle ore 16:00 tra Newcastle e Crystal Palace, infatti, precederà quello in programma, verosimilmente nella giornata di domani, tra i legali dell’ex centrocampista del Milan e il Procuratore Chinè, incaricato di quantificare la squalifica al ventitreenne dopo il caso scommesse.

Secondo alcune indiscrezioni raccolte, Sandro Tonali dovrà scontare almeno 12 mesi di squalifica, ai quali potrebbero essere aggiunti altri 6 mesi a scopo riabilitativo. Il calciatore ha già intrapreso, infatti, un percorso per sconfiggere la ludopatia affidandosi alle cure psichiatriche del Policlinico Gemelli di Roma. Il patteggiamento della pena per l’autodenuncia sarà sicuramente differente rispetto quello concesso al compagno di Nazionale, Nicolò Fagioli. Nel frattempo, Tonali attende gli ultimi 90 minuti che segneranno, al contempo, l’inizio di una nuova partita.

Oltre all’articolo: “Premier League, Tonali oggi in campo: da domani… “, leggi anche:

  1. Commisso raggiante: “Gli obiettivi della Fiorentina sono chiari”
  2. Paratici-Napoli, possibile accordo malgrado l’inibizione: ecco come
  3. Conte al Napoli, la pista si complica: spunta un altro candidato
  4. Italia, Bonaventura: “Mio padre era orgoglioso della Nazionale, Italiano…”
  5. Bologna, Zirkzee conquista i rossoblù ma ora lasciamo stare Arnautovic
  6. Ufficiale: Wayne Rooney è il nuovo allenatore del Birmingham City
  7. Inter, Pavard: “Qui per la seconda stella”
  8. Juventus, Nicolò Fagioli rischia tre anni di squalifica: i dettagli
  9. Italia, Bonaventura: “Mio padre era orgoglioso della Nazionale, Italiano…”
  10. Bologna, Zirkzee conquista i rossoblù ma ora lasciamo stare Arnautovic
Articolo precedentePjanic: “A Dubai felice e sorpreso. Ronaldo, la Serie A…”
Articolo successivoSerie A, 9a giornata di Fantacalcio: le possibili sorprese reparto per reparto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui