PREMIER LEAGUE MANE – Entrambe le prime della classe riescono a spuntarla, ma lo spavento di non portare a casa neanche un punto è stato reale per Liverpool e Manchester City. I Reds riescono a rimontare un Aston Villa agguerrito a Villa Park. Tante le protesta nei confronti della terna arbitrale, soprattutto per gli addetti alla sala VAR.

La rete del vantaggio dell’Aston Villa firmata Trezeguet, pareva infatti viziata da un fuorigioco proprio da parte dello stesso calciatore. Ma il VAR non vede l’offside. Vede invece quello di Firmino – fuorigioco pressoché inesistente – che scatena le proteste di Klopp. Il Liverpool non si scoraggia e preme sull’acceleratore nella ripresa, trovando le reti della definitiva rinomata con Robertson e Mane. Entrambe di testa negli ultimi minuti di gioco.

PREMIER LEAGUE MANE – I Reds mantengono dunque il primato in classifica con 6 punti di vantaggio sul Manchester City, vittorioso per 2-1 sul Southampton che ha condotto la gara fino al 70’ grazie a Ward-Prowse. Poi i gol di Aguero e Walker riportano il City in carreggiata per la vittoria finale.

Perde ancora una volta il Manchester United di Solskjaer sul campo del Bournemouth, che la spunta grazie al gol firmato da King. Solo un pari per l’Arsenal in casa contro il Wolverhampton (1-1) mentre il Chelsea porta a casa il successo sul campo del Watford grazie ad Abraham e Pulisic (2-1). Vittorie anche per Brighton, Sheffield United e Newcastle, rispettivamente su Norwich, Burnley e West Ham.

Articolo precedenteMomento negativo Napoli: statistiche in ribasso dopo 8 stagioni. L’analisi
Articolo successivoJuventus, finalmente è “Turn de Ligt on”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui