PREMIER LEAGUE LIVERPOOL – Match di sofferenza assoluta per il Liverpool di Jurgen Klopp contro il Wolverhampton, che però riesce a spuntarla anche oggi. Che i Wolves fossero avversario duro era risaputo e la squadra di Nuno Espírito Santo non si è smentita neanche questa sera. A passare in vantaggio però è il solito Liverpool: corner battuto dalla destra dal solito Alexander-Arnold e zuccata vincente di Henderson, perso dalla difesa avversaria e scaltro a mettere alle spalle di Rui Patricio.

PREMIER LEAGUE LIVERPOOL – Il dispiacere più grosso per Jurgen Klopp è l’infortunio di Mane, costretto a uscire prima della fine del primo tempo. Lasciando spazio a Minamino. L’ingresso del giapponese coincide con il calo evidente dei Reds, i quali concedono molto spazio ad Adama Traore sulla destra. Robertson non riesce a contenere la forza esplosivo dell’estero dei Wolves, che al 51’ mette in mezzo per la testa di Raul Jimenez. L’attaccante insacca alle spalle di Alisson per l’1-1. Klopp corre ai ripari e inserisce Fabinho al posto di Chamberlain e il Liverpool si ricompatta. Alisson  compie un miracolo su Adama Traore, scongiurando il peggio. I campioni d’Europa in carica prendono in mano il pallino del gioco e nei minuti finali trovano il gol del successo con Firmino. Bellissimo tiro di sinistro del brasiliano, dopo un’azione insistita di Salah al limite dell’area. Una vittoria pesantissima su un campo molto difficile. Oramai i Reds hanno le mani sulla Premier League.

Articolo precedenteGenoa Eriksson: ufficiale l’arrivo dell’ex centrocampista del Cagliari
Articolo successivoFaggiano Llorente Parma: “Non è fatto per le nostre casse”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui