Prandelli ai saluti – La panchina della Fiorentina, lasciata nel Marzo del 2021 sarà, per sempre, l’ultima esperienza da allenatore di Cesare Prandelli che, intervenuto ai microfoni di “Radio Anch’Io Sport“, ha voluto di fatto dire addio al mondo del calcio che per lui ha significato e significherà per sempre moltissimo. Il tecnico di Orzinuovi ha parlato della nuova vita che lo aspetta, circondato dai suoi nipotini, e non soltanto…

Prandelli ai saluti – Queste le sue parole:

“La passione rimane, una grande passione. Sto molto bene, tutto il resto passa. Un po’ di richieste arrivano sempre, ma al momento la panchina che sto sognando è quella in un parco con i miei nipotini per godermi la vita con loro. Basta allenare”.

Prandelli, poi, ha voluto commentare il difficile momento di forma di Dusan Vlahovic, sua vecchia conoscenza ai tempi della Fiorentina: “I rigori si possono sbagliare, ma la reazione che ha avuto nei quindici minuti successivi è stata da grande giocatore. Ha tentato di fare gol in tutti i modi, è stato anche sfortunato. Io penso sia un giocatore molto forte. Il problema è di squadra. I momenti difficili ci sono per tutti, ma sottolineo ancora la reazione dopo il rigore”

Un commento, infine, sulla nuova generazione di talenti juventini: “I giovani della Juve son tutti molto interessanti, ma quello che ha più tecnica e qualità è Fagioli”.

LEGGI ANCHE:

  1. Everton, Lampard esonerato: Toffies in fondo alla classifica
  2. Cagliari, Ranieri: “Tutti mi aspettavano, abbandonato l’egoismo e paura di rovinare”
  3. Atalanta, Percassi: “Continuiamo ad investire su stadio, squadra e giovani”
  4. Jorginho: “Dura senza Mondiale ma che finale. Sorpreso dal Newcastle, non dall’Arsenal. Potter…”
  5. Verona, Setti-Sogliano-Marroccu: “Insieme per il bene Hellas, cerchiamo impresa”
  6. Verona, Sogliano ritorna in dirigenza: ufficiale
  7. Juventus, Agnelli: “Problema collettivo, Allegri resta fino alla fine”
  8. Festival dello Sport, Batistuta e Zanetti in famiglia tra Serie A e Argentina
  9. Festival dello Sport, Zeman: “Nessun rimpianto, contento se si gioca bene e si fa emozionare”
  10. Ranocchia, messaggio di addio: “Spenta la passione, ricevuto e spero dato”
Articolo precedenteDall’Inghilterra: Manchester United su Osimhen, ma…
Articolo successivoNapoli, due giocatori in partenza: il club azzurro valuta le cessioni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui