PIZZUL SU UDINESE GENOA – Cuore Grifone, all’ultimo secondo Pinamonti trova il gol del pareggio su calcio di rigore. Friulani in vantaggio per 2 a 0 fino all’80esimo, Fofana nel primo tempo e Lasagna nel secondo. Negli ultimi 15 minuti si sveglia il Genoa, prima Pandev accorcia le distanze, poi arriva il pareggio di Pinamonti, al suo terzo centro consecutivo.

PIZZUL SU UDINESE GENOA – Intercettato a fine gara da Buoncalcioatutti.it, il noto cronista Bruno Pizzul ha commentato così la partita:

“Il Genoa l’ha finita con piena soddisfazione perché era ormai persa. L’Udinese non aveva fatto granché, ma qualcosina in più sino alla fase finale sì. In realtà poi il punticino serve a tutte e due, però penso di poter dire che è stata una partita francamente deludente. Il Genoa tatticamente l’ha interpretata alla “sperindio”, senza un attaccante di ruolo e finendo con 4/5 attaccanti. E alla fine ha portato via quel pareggio che le consente quantomeno di continuare a sperare. Ma né Udinese, né Genoa escono soddisfatti da questa partita. Il Genoa è soddisfatto del risultato, ma ha la consapevolezza di avere ancora molti problemi sul piano dell’equilibrio tattico e dell’attenzione”.

PIZZUL SU UDINESE GENOA – In queste settimane dalla ripresa del campionato Nicola ha sempre mandato in campo la squadra con il 5 3 2. Il risultato è una squadra poco spumeggiante e che fatica a creare azioni degne di nota e gol. Ecco l’opinione di Pizzul:

“È un po’ quello che viene imputato tutt’ora all’Udinese. Si dice che imposti la squadra sul 5-3-2, anche se coi due sterni riesce ultimamente a mantenere il baricentro un po’ più avanzato. I tecnici sono molto affezionati a quella tattica lì. A Udine, Nicola aveva riportato la squadra coi due quinti che non si capisce se sono centrocampisti o difensori, ma alla fine finiscono per essere più che altro difensori senza alimentare quella fase offensiva che servirebbe. Un 4-4-2 potrebbe risultare più efficace per tutti, ma sembra passato di moda”

LEGGI ANCHE

Mandzukic Al Duhail: “Ho rescisso con il club”

Serie A, 30a giornata: fuga Juventus, sconfitte Lazio ed Inter, ok Atalanta, Fiorentina, Samp. Stasera Napoli-Roma

Roma Dzeko, senza Champions difficile tenere il bomber bosniaco

Napoli Koulibaly, De Laurentiis è sicuro che arriverà la giusta offerta

 

Articolo precedenteSerie A, 30a giornata: fuga Juventus, sconfitte Lazio ed Inter, ok Atalanta, Fiorentina, Samp. Stasera Napoli-Roma
Articolo successivoNicola su Genoa Udinese: “Serve continuità, mancano otto gare”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui