[df-subtitle]Ospite come di consueto su Telefriuli per il programma che parla di Udinese : “Bianconero”, Bruno Pizzul ha analizzato il match contro il Milan che ha visto sconfitta la squadra di Velazquez alla fine del recupero, per un banale errore difensivo.[/df-subtitle]

Queste le parole di Bruno Pizzul, trascritte per il web da udineseblog:

“L’Udinese ha fatto una partita decorosa ieri, non so se si possa dire la migliore, per esempio a me pare che, per buona parte della gara con la Sampdoria, è stata molto migliore. Ieri nulla di particolarmente disdicevole, tranne la parte finale dove sono andati tutti fuori di testa. A parte Opoku, hanno iniziato tutti a passare all’indietro, la palla ad Opoku la ha data Mandragora. E poi non è possibile che, in area nostra, il Milan abbia fatto torello senza che nessuno intervenisse, neanche i nuovi entrati, che sono rimasti a centrocampo. Tipo Balic, che non è rientrato a intervenire ed è rimasto su a centrocampo”.

“Bisogna fare i conti con la qualità dei giocatori dell’Udinese, che sono quelli lì. Il Milan ha speso 300 milioni in campagna acquisti, quindi bisogna fare i conti anche con quello. Alla resa dei conti, se l’Udinese riuscirà ad avere un livello di rendimento al livello di quello avuto con il Milan ieri sera, farà qualche punto e soprattutto, nell’arco della partita, ci sono momenti in cui vai bene e momenti bui: dal momento che hanno cacciato Nuytinck ieri sera non hanno capito più nulla. Discorso tifosi, che si dice giocare in casa ormai è come essere in trasferta: lunedì scorso c’erano 40 ragazzi e nessuno che tifasse Udinese, questo dice tutto“.

“Discorso pagelle, metti che Opoku fa quell’errore lì e alla fine non becca gol, nessuno si accorge e non prende 4,5 di media nelle pagelle. Io le pagelle le abolirei. Discorso modulo: c’è chi dice che il 4-4-2 sia troppo scolastico, puoi giocare a seconda di cosa ti serve nella specifica partita. Se Velazquez è stato preso per fare un determinato gioco, alla fine ha capito che non si può giocare così. A proposito di cosa manca lì davanti, pensiamo che Vizeu ieri non è stato nemmeno convocato. Lasagna ha bisogno di uno che gli stia vicino, ma non necessariamente uno che faccia a sportellate. Sarebbe meglio, ma l’Udinese non lo ha. De Paul è uno di caratura diversa rispetto agli altri, ti puoi sempre aspettare qualcosa da lui, ma ieri ha giocato in una posizione che non era a lui consona. In difesa, in questa squadra hai gli elementi per giocare a 4 dietro, ma non lo fanno. Difatti, nella fase iniziale del campionato era stata migliorata la difesa”.

Musso ha fatto bene e ha confermato di essere affidabile anche con i piedi. Come qualità di gioco ha fatto meglio l’Udinese ieri sera, ma come occasioni ha fatto meglio il Milan. Donnarumma voto 6? Dagli senza voto, visto che non ha fatto parate. Musso ha preso 7 di media perché il Milan ha tirato di più rispetto all’Udinese. Se non si fosse fatto male nel precampionato avrebbe giocato Musso fin dall’inizio al posto di Scuffet. Discorso modulo: il ruolo di Mandragora è fondamentale, mentre invece con Behrami non rende. Ieri Velazquez si è abbastanza uniformato a come ha terminato la gara di Genova, scelta intelligente da parte del mister. Poi ieri sera, per quelle che sono le potenzialità della squadra, l’Udinese ha giocato benino”.

 “Andreazzoli ha fatto molto bene, ma si sono resi conto che quello che in Serie B può essere un titolo di merito, ovvero il gioco propositivo e offensivo, in Serie A non rende perché hai avversari di un’altra caratura”.

Articolo precedenteMilan – Juventus: Higuain vuole esserci per vendicarsi
Articolo successivoChampions League: le partite in programma martedì 6 novembre

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui