Stefano Pioli, tecnico del Milan, sta completamente ribaltando le proprie sorti per un futuro ancora a Milano e la conferma: Conte, intanto…

Trentanove punti nelle ultime sedici partite, un quarto di finale di Europa League imminente e un secondo posto, al momento, ampiamente alla portata, in virtù dei sei punti di vantaggio sulla Juventus: la redenzione del Diavolo dopo un inverno complicato è rifiorita con una primavera vissuta da protagonista. Un altro elemento da non sottovalutare è la drastica riduzione del numero di infortuni dopo l’ecatombe di ottobre, novembre e dicembre che ha contribuito, inevitabilmente, all’addio alla lotta Scudetto. Il rendimento del Milan dell’ultimo periodo potrebbe completamente riabilitare una figura che pareva già fuori dai progetti dirigenziali della prossima stagione, ossia quella di Stefano Pioli.

Pioli, una primavera perfetta per una conferma in estate: Conte, intanto…

Tanto, da poter considerare assolutamente credibile, al momento, una riconferma del tecnico in vista della prossima stagione, in relazione anche alla scadenza contrattuale fissata nel 2025. Al momento, stando a quanto appreso da calciomercato.com, la situazione sarebbe al vaglio e subordinata ai risultati conseguiti dai rossoneri fino a fine stagione, ma l’addio anticipato del tecnico non sarebbe assolutamente già messo in preventivo, anzi. Di conseguenza, starebbero via via decadendo le alternative spuntate negli scorsi mesi, non ultima, quella di Antonio Conte, allenatore ben presente nella lista di Ibrahimovic (l’ultima parola sulla questione tecnica spetterebbe proprio allo svedese, il quale ha ricevuto la piena investitura di Cardinale) ma non in linea con i parametri societari.

Il borsino della panchina rende molto lontana da Milanello, poi, la figura di Thiago Motta, tecnico del Bologna che avrebbe già un accordo sulla parola con una Vecchia Signora, la Juventus, in procinto di salutare Allegri. In attesa delle scelte estive, dunque, la primavera del Milan starebbe risultando decisiva per far rifiorire un progetto che pareva già sepolto: quello di Stefano Pioli. La sensazione è che, da oggi al prossimo 22 aprile, giorno del Derby di Milano e con il risultato destino in Europa già stabilito, il tecnico si giochi la permanenza sulla panchina rossonera.

Articolo precedenteRinnovo De Rossi-Roma, l’indizio social che svela la scelta della società
Articolo successivoJuventus-Thiago Motta: i dettagli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui