Pioli-Milan: s’interrompe, dopo quattro anni e mezzo, il rapporto tra il tecnico e il club rossonero: il comunicato ufficiale

Sono passati quattro anni da quel 9 ottobre 2019, data nella quale il Milan ne ufficializzò l’ingaggio in qualità di nuovo tecnico in sostituzione di Marco Giampaolo, esonerato dal club qualche giorno prima. Stefano Pioli è stato “On Fire“, per una colonna sonora che ha accompagnato tutta l’estate 2022 in lungo e in largo, in ogni parte d’Italia, ma anche aspramente criticato per l’andamento troppo ondivago del suo Milan nel corso delle ultime due stagioni. Il tecnico rossonero scioglie il proprio patto col Diavolo con un anno d’anticipo rispetto alla naturale scadenza contrattuale, fissata al 30 giugno 2025.

Quella con la Salernitana sarà la panchina numero 240 in carriera alla guida del Milan per l’allenatore emiliano, nonché l’ultima della sua avventura a Milano. Un’esperienza costellata da uno storico Scudetto, da una semifinale di Champions League, ma anche da risultati clamorosi in senso negativo. Un percorso su montagne russe di emozioni contrastanti da quel lontano 9 ottobre 2019. Di seguito, il comunicato ufficiale con il quale il club rossonero congeda Pioli:

Pioli-Milan, è ufficialmente finita: il comunicato del club rossonero

AC Milan e Stefano Pioli comunicano che nella prossima stagione non proseguiranno insieme, intendendo interrompere il rapporto professionale che li lega da ottobre 2019.

Il Milan ringrazia con affetto Stefano Pioli, e tutto il suo staff, per aver guidato la Prima Squadra in questi cinque anni, ottenendo uno Scudetto che resterà indimenticabile e per aver riportato il Milan stabilmente nelle più importanti competizioni europee. Stefano con la sua professionalità e la sua umanità ha saputo valorizzare la rosa e ha incarnato fin dal primo giorno i valori fondamentali del Club.

Stefano Pioli ringrazia il Milan per l’opportunità di far parte della Storia di questo glorioso Club e esprime profonda gratitudine nei confronti di proprietà, dirigenti, squadra, staff e tutto il personale di Milanello e di Casa Milan per il supporto e la grande professionalità. Il tecnico rivolge un pensiero speciale ai tanti tifosi che hanno sostenuto il Milan in questi anni, dimostrando un attaccamento incondizionato”.

Articolo precedenteTiago Pinto al Bournemouth, manca solo l’ufficialità: la reazione di Zaniolo
Articolo successivoNapoli, Hamsik: “Calzona? È sotto una pressione enorme”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui