spot_img
HomeSerieANapoliPetras: ''Hamsik mi ha detto che Ancelotti coinvolge tutti nel Napoli...

Petras: ”Hamsik mi ha detto che Ancelotti coinvolge tutti nel Napoli e li fa sentire importanti”

-

[df-subtitle]Ieri il Napoli ha fatto vedere un grande calcio nel primo tempo. Nemmeno noi ci aspettavamo una partita del genere. Il pareggio prima della partita lo prendono tutti volentieri[/df-subtitle]

Martin Petras, membro dell’entourage di Marek Hamsik, capitano del Napoli, è intervenuto in diretta a “Un Calcio Alla Radio”, trasmissione in onda su Radio CRC Targato Italia, sul suo assistito e sul match di Champions League Psg – Napoli disputato ieri a Parigi.

Queste le sue parole:

No ma sicuro c’è stato un salto di qualità. Trovatemi quella persona che prima della partita ha detto che il Napoli vinceva a Parigi. Tutti si aspettavano una partita difficile. Il PSG ha investito milioni per vincere.

Ieri il Napoli ha fatto vedere un grande calcio nel primo tempo. Nel secondo tempo il PSG è uscito fuori abbastanza bene. Nemmeno noi ci aspettavamo una partita del genere. Il pareggio prima della partita lo prendono tutti volentieri. Resta il rammarico per non averla vinta, quella che è positiva è la prestazione. Hamsik  non ha chiuso alla Cina? Non so nemmeno cosa dire. Io vorrei solo parlare delle partite.

Dopo che uno fa una prestazione del genere, non potete chiedermi questo.  Marek è un giocatore che vuole sempre migliorarsi, anche a 31 anni. Ieri ha fatto più passaggi, con una maggiore percentuale di passaggi riusciti.

L’anno scorso si diceva fosse un giocatore di sessanta minuti e ieri ha dimostrato di essere un giocatore di livello internazionale.  Io ho sentito Hamsik? Sì. Era molto contento per il Napoli e per la prestazione della squadra.  Era anche un po’ dispiaciuto per il finale, ma è il calcio loro hanno campioni e ci può stare. Abbraccio con Cavani? Sono amici e hanno vissuto tanti anni insieme a Napoli e nel calcio c’è anche questo.

Cosa mi racconta Hamsik di Ancelotti? Mah quando eravamo a settembre tutti dicevano che erano già passati due mesi. Nel calcio tutto è relativo. Il progresso c’è. Ancelotti coinvolge tutti e li fa sentire tutti importanti. Ognuno quando entra dimostra di essere un giocatore importante e da Napoli. Se l’anno scorso ne erano 13 quest’anno ne sono venti e questa è una cosa importante, perché le qualità ce l’hanno tutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Maurizio Setti

Verona, Setti: “Piccoli bloccato. Barak si sente pronto per una big”

0
Intervenuto ai microfoni di Telenuovo, il presidente del Verona Maurizio Setti ha rilasciato qualche breve dichiarazione riguardo il mercato. VERONA, SETTI: "PICCOLI BLOCCATO. BARAK SI...