spot_img
HomeSerieAJuventusPersico fidanzata Rugani: "Tanta paura per il Covid-19, io e Daniele fortunati"

Persico fidanzata Rugani: “Tanta paura per il Covid-19, io e Daniele fortunati”

-

PERSICO FIDANZATA RUGANI – Intervistata da “Tuttosport“, Michela Persico – fidanzata di Daniele Rugani, difensore della Juventus – ha raccontato l’esperienza sua e del giocatore bianconero. Entrambi hanno affrontato e sconfitto il coronavirus.

Queste le sue dichiarazioni: “Ora sto bene, ma devo dire che ero stata colpita dal Covid in forma lieve: perdita di olfatto, febbre, stanchezza. Rispetto ai casi gravi, posso dire che in quel senso io e Daniele siamo stati fortunati. Le difficoltà, per me, erano soprattutto a livello di umore: la grande preoccupazione per la gravidanza, il fatto di essere da sola visto che anche Daniele era malato, la lontananza e la preoccupazione per la mia famiglia. I miei genitori mi raccontavano che l’unica musica di fondo erano le ambulanze… Erano ancora gli inizi di marzo. Bergamo era già molto colpita. Ma io cercavo di crearmi uno scudo protettivo: inconsciamente vuoi cercare di tranquillizzarti. Poi Daniele mi ha dato la notizia“.

PERISCO FIDANZATA RUGANI – Prosegue: “Il giorno in cui ho saputo della positività di Daniele ho dato per scontata anche la mia. Ricordo benissimo: era una sera, ero seduta sul divano. Il mio cervello è andato in cortocircuito, mi sono fatta un miliardo di domande su quello che poteva accadere al feto. Essendo un virus del tutto nuovo, non si potevano sapere gli effetti e le conseguenze. Dunque per i primi due giorni ero spaventatissima: duemila chiamate e tutti mi hanno rassicurata e poi, grazie al mio carattere, ho cercato di reagire.

Non bisogna mai piangersi addosso. Visto che la situazione era sotto controllo, mi sono detta: “niente allarmismi”, essendo in gravidanza devo stare tranquilla. Dunque mi sono creata la mia routine giornaliera, che poi è durata per 35 giorni in tutto. Tante video chiamate a Daniele e ai miei genitori. Poi mi sono dedicata ai miei animali: due gatti, un barboncino e due tartarughe. Ho cercato di praticare quel po’ di sport ed esercizio che potevo fare nonostante la stanchezza. Letture, film, pulizia della casa. E ho cucinato moltissimo: dolci di ogni tipo“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Milan, Pellegri verso il riscatto anticipato. Poi andrà in prestito al...

0
MILAN PELLEGRI TORINO - Come riporta Sky Sport, il Milan è al lavoro per il riscatto di Pietro Pellegri. L'accordo con il Monaco, prevedeva che i rossoneri avrebbero potuto...