PATHOS BIANCONERO, Juventus al comando: non solo Zaza, lo Sport sigla il suo goal più importante!!

Nel giorno di S.Valentino, simbiosi perfetta tra Sport e fair play.

Ed arriva il giorno del cosiddetto ‘Match Scudetto’, dopo tante, troppe polemiche (come al solito) all’italiana, l’ultima parola spetta al campo. Nella nostra Nazione purtroppo, prevale lo scetticismo per un calcio che ormai, a detta di tanti, non esiste più.

Inutile nascondersi, è palese che qualsiasi errore arbitrale, grossolano o meno poco importa, sia da attribuire alla malafede. E se la moviola dovesse effettivamente testimonare il contrario? L’errore arbitrale resta tale da riempire trasmissioni e pagine di giornali, tante, troppe chiacchiere.. tutte all’italiana.

Andiamo per ordine, il direttore del TGCOM Paolo Liguori manda in visibilio l’intera platea campana con affermazioni che potrebbero, senza ombra di dubbio, far crescere quell’antipatia sportiva tra la tifoseria azzurra e quella bianconera, con affermazioni alquanto gravi sulla possibile designazione di Rizzoli, una designazione per così dire pericolosa ‘Pro Juventus. Ed ecco il colpo di scena, infortunio per quest’ultimo, tocca ad Orsato dirigere il match più importante della stagione. In caso di pareggio il tutto resterebbe invariato, in caso di vittoria della squadra di Maurizio Sarri, ci sarebbe stata una mini fuga (+5) ed in caso di successo per gli uomini di Massimiliano Allegri, la capolista si sarebbe macchiata di bianconero. E così fu..

Una partita non spettacolare, ma questo era prevedibile. Due difese rocciose, una partita bloccata tatticamente dove entrambe le compagini hanno badato prima di tutto a non incassare il colpo del possibile ko, ripartendo nei limiti del possibile in contropiede tentando la giocata vincente. Classica partita da pareggio che si sarebbe sbloccata soltanto da un episodio e così è stato. All’88’ un gran tiro di Zaza manda in delirio un’intera città, un popolo che attendeva dall’inizio della stagione questo piazzamento e che può festeggiare (udite, udite!) la quindicesima vittoria consecutiva.

Lo spettacolo sul campo non è stato degno di nota, considerando che si stavano sfidando le due squadre più forti del campionato. Ma la gara del fair play invece, è stata avvincente sia nel pre partita e sia nei minuti di gioco. Tanti baci, abbracci. E sugli spalti? Nessun coro polemico nei confronti della città di Napoli, nè tantomeno contro il calciatore di colore Koulibaly (come accadde all’Olimpico di Roma). E l’arbitraggio? Nonostante le pressioni mediatiche e non, la direzione di Orsato è stata impeccabile.

Insomma, in campo ha vinto la Juventus ma finalmente l’Italia calcistica ha registrato una grande serata di calcio, all’insegna del sano agonismo e di quel fair play che spesso pecca nella nostra Nazione.

Ed allora, almeno proviamoci, fantastichiamo immaginando un semaforo lungo il sentiero della nostra serie A: facciamo scattare il rosso (uno stop alle polemiche, qualunque esse siano), il giallo (nell’attesa che il calcio ritorni ad essere quello sport di cui tutti noi dovremmo esserne fieri) fino al ‘Semaforo Verde’Via libera allo Juventus Stadium, almeno per questa volta.. lo Sport può registrare una pagina davvero esemplare, per tutti. Trionfa la Juventus, per un campionato avvincente, dinamico, equilibrato. Anche se la squadra bianconera è di certo abituata a certe pressioni avendo una panchina più ampia e di grande qualità rispetto a quella azzurra, ma nel calcio l’imprevedibile è sempre un tema ricorrente.

E, di questo ne siamo certi, nel libro della nostra serie A ci sono tante altre pagine da scrivere, storie da raccontare.

Altre emozioni da vivere, polemiche da.. placare.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply