I crociati vanno ko in casa nonostante il vantaggio di due gol e sprecano una ghiotta occasione per avvicinarsi alla zona Europa. Dal canto suo la Spal trova una vittoria fondamentale che mancava da 11 partite. Nell’altra gara, il Bologna perde malamente lo scontro diretto col Frosinone: il passivo di 0-4 è pesantissimo e ora Inzaghi rischia tantissimo.

 

Parma – Spal 2-3 (11′ Inglese (R.) (P), 53′ Inglese (P), 70′ Valoti (S), 75′ Petagna (S), 87′ Fares (S))

Entrambe dovevano vincere: il Parma cercava i 3 punti per avvicinarsi alla zona Europa, la Spal per uscire dalle zone basse della classifica. Pronti via e i crociati passano su rigore conquistato e trasformato da Inglese che poi si vede annullare per fuorigioco la doppietta a fine primo tempo.

Doppietta che però arriva comunque nella ripresa dopo un incrocio dei pali clamoroso di Gervinho: Bobby English è li e sulla respinta la mette dentro. La Spal ci crede e accorcia con Valoti appena entrato e trova il pari con Petagna al minuto 74. Paloschi sbaglia il gol dell’ex ma poco dopo Fares trova la rete del sorpasso con un gran tiro dalla distanza. Finisce 2-3: Parma che spreca una buona occasione, Spal che ritrova una vittoria che mancava dal 20 ottobre scorso.

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi (88′ Siligardi), Alves, Bastoni , Gagliolo; Kucka, Scozzarella (88′ Munari), Barillà (77′ Gazzola); Gervinho, Inglese, Biabiany. Allenatore: D’Aversa.

Spal (3-5-2): Viviano; Bonifazi, Simic (68′ Antenucci), Felipe; Lazzari, Missiroli, Valdifiori (68′ Valoti), Kurtic, Fares; Petagna (86′ Floccari), Paloschi. Allenatore: Semplici

Arbitro: Abisso

Ammoniti: Kucka (P); Scozzarella, Fares, Lazzari, Petagna (S).

 

Bologna – Frosinone 0-4 (18′ Ghiglione (F), 21′ e 75′ Ciano (F), 52′ Pinamonti (F))

Quello andato in scena al Dall’Ara era a tutti gli effetti uno scontro diretto che nessuna delle due poteva perdere. Soprattutto il Bologna di Inzaghi. Al 14′ però i piani dei rossoblù si complicano a causa dell’espulsione diretta di Mattiello che entra duro su Cassata. Poco dopo, nel giro di 120 secondi il Frosinone trova un uno-due mortifero con i gol di Ghiglione e Ciano.

Nella ripresa Pinamonti prima e ancora Ciano poi chiudono i conti e portano i ciociari sul 4-0. Sconfitta pesantissima per Inzaghi che ora rischia davvero il posto: il suo Bologna non vince dalla 7^ giornata. Per il Frosinone, seconda fondamentale vittoria in campionato che sa tanto di speranza.

Bologna (4-3-3): Skorupski; Mattiello, Danilo, Helander, Dijks; Poli (46′ Calabresi), Pulgar, Soriano; Orsolini (46′ Destro), Palacio, Sansone (73′ Svanberg). Allenatore: F. Inzaghi.

Frosinone (3-5-2): Sportiello; Capuano, Salamon, Krajnc; Ghiglione, Chibsan, Maiello, Cassata (70′ Gori), Beghetto; Pinamonti (83′ Ciofani) Ciano (79′ Trotta). Allenatore: Baroni.

Arbitro: Banti.

Note: Espulso Mattiello (B) al 13′. Ammoniti: Helander, Poli, Sansone (B); Capuano, Cassata, Salamon (F).

Articolo precedenteAtalanta – Roma 3 – 3, pari amaro per Di Francesco e la Roma
Articolo successivoSerie A, Atalanta – Roma 3 – 3, Di Francesco: “Non possiamo buttare all’aria così una vittoria”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui