[df-subtitle]L’intervista di Mohamed Sissoko in esclusiva a IlBianconero.com[/df-subtitle]

L’ex centrocampista di Juventus e Fiorentina, Mohamed Sissoko, è pronto per una nuova nuova avventura dopo aver accettato l’offerta del Kitchee Sports Club. Proprio a ilBianconero.com ha parlato in esclusiva di questo e di ” una squadra che gli è rimasta nel cuore “: la Juventus.

Sulla sua nuova avventura –Sono contento di essere qui, per me è una grande opportunità. Amo molto il calcio e sono disposto ad andare in qualsiasi parte del mondo per praticarlo. Sono diventato un viaggiatore (sorride ndr). E’ sempre bello vedere qualcosa di diverso, Hong Kong è una bellissima città. Sono arrivato da poco e mi sto per il momento soltanto allenando, il Kitchee è la squadra più forte nazionale e l’obiettivo è di vincere nuovamente il campionato. Vogliamo andare lontano nella Champions League asiatica“.

Su Cristiano Ronaldo –E’ un campione che arriva alla Juventus, il miglior club italiano. Sono molto felice di questo, ma per me è normale che una squadra come la Juventus lo abbia acquistato. Solo poche squadre possono permettersi un plus come Cristiano Ronaldo e la Juve è tra queste. Non credo avrà problemi in Italia. E lo posso affermare perché l’ho affrontato più volte sia con il Liverpool e sia con la Francia giovanile“.

Sulla Champions League –La Juve è diventata fortissima, hanno preso CR7 che è il numero uno e mi piace tantissimo Emre Can. E’ un buonissimo giocatore che ho seguito al Liverpool. I bianconeri ora devono vincere la Champions League“.

Su Chiellini –Rispetto ai miei tempi, dei miei vecchi compagni sono rimasti solo Barzagli, Chiellini e Marchisio. La campagna acquisti è di livello e potrebbero arrivare altri bravi giocatori. I tifosi vogliono sempre vedere i propri beniamini vincere. Chiellini capitano? E’ l’uomo della Juventus. Ha vinto tanto con questa maglia, ha grande carisma, è da oltre dieci anni a Torino e conosce bene l’ambiente. Penso che sia il più indicato per fare il capitano“.

Articolo precedenteSerie A, il Chievo Verona rischia: cosa chiede la Procura
Articolo successivoGenoa, Ballardini: “C’è grande voglia”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui