spot_img
HomeSerieAJuventusJuventus, Paratici: "Mai avuto contatti con Guardiola"

Juventus, Paratici: “Mai avuto contatti con Guardiola”

-

Poco prima del calcio d’inizio di Sampdoria-Juventus, ultima gara di campionato, Fabio Paratici è stato raggiunto dai microfoni di Dazn. Inevitabile per il dirigente bianconero la domanda sull’allenatore che dovrà sostituire Max Allegri, giunto alla fine del suo ciclo. Ecco le sue parole.

Paratici su Guardiola: “Credo che questo sia un mondo un po’ strano in questo momento, perchè non abbiamo avuto contatti con Guardiola, non ci abbiamo neanche mai pensato, perchè è sotto contratto, per mille motivazioni, quindi mi sembra molto strano tutto questo. Ma questo è il nostro mondo, lo accettiamo e basta. Aspettare la finale di Europa League? No, noi abbiamo le idee chiare, lo abbiamo già detto, stiamo facendo le nostre valutazioni, ci sono ancora tante competizioni in corso, quindi, fino a quando non termineranno tutte le competizioni, mi sembra giusto anche per rispetto di tutti, rimanere in questa situazione”.

Sui nuovi acquisti: “Noi non dobbiamo fare clamore, dobbiamo solo costruire la miglior squadra possibile, quindi agiremo secondo quelle che saranno le direttive anche del nuovo allenatore. Prima di muoverci, aspetteremo questo, quindi con grande calma. Squadra più forte d’Europa? Intanto non ho detto questo, ho detto che cerchiamo di fare il meglio possibile. Cerchiamo di migliorare ogni anno. Dybala? Paulo è un nostro giocatore, abbiamo grandissima fiducia in lui, ne è la testimonianza l’investimento che abbiamo fatto quattro anni fa e il rinnovo di contratto, quindi sicuramente Dybala è un giocatore della Juventus, un giocatore molto importante per noi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Inchiesta plusvalenze, nel mirino anche l’affare Osimhen

0
INCHIESTA PLUSVALENZE - Non solo la Juve. In questa inchiesta relativa alle plusvalenze effettuate da alcuni club italiani ci sarebbe anche il Napoli. Degli azzurri...