VIRTUS PADOVA – Sfida molto interessante quella di oggi al Gavagnin Nocini tra Virtus Verona e Padova, valevole per la prima giornata di questo campionato di Serie C.

I ritmi sono infatti intensi sin da subito, anche se non si creano interessanti occasioni da gol. Il primo squillo arriva all’11’ con un tiro angolato di Baraye, ma l’esterno biancoscudato non inquadra la porta.

Ma al 17′ occasionissima per i padroni di casa con un preciso tiro al volo di Danti, sul quale è molto bravo Minelli, così come lo è sulla ribattuta di Pellacani.

Poco dopo, su ribaltamento di fronte, tentativo di Santini, ma il suo tiro è debole e Giacomel blocca senza problemi.

E al 21′ i biancoscudati passano in vantaggio: cross perfetto tagliato di Baraye e Castiglia non lascia scampo al portiere rossoblu con un preciso tiro da fuori area che si stampa appena sotto l’incrocio. Esultano i numerosi tifosi padovani presenti allo stadio.

L’arbitro concede 2 minuti di recupero, e la prima frazione termina con un piccolo battibecco in campo tr alcuni giocatori per via di una rimessa laterale.

VIRTUS PADOVA – La ripresa si apre senza particolari sussulti. Al 55′ Sullo toglie l’attaccante Mokulu per dare spazio a Bunino, arrivato tre settimane prima dal Pescara.

Fresco, invece, inserisce Lupoli e Magrassi per Da Silva e Danti. Fuori anche Pellacani per Danieli. Quest’ultimo è subito ammonito per un brutto fallo a centrocampo su Serena, il quale è costretto a lasciare il posto a Mandorlini, al rientro in campo dopo quasi dieci mesi.

Al 62′ la Virtus ottiene un calcio di rigore per un fallo in area su Manfrin. Dal dishetto si presenta Lupoli, Minelli respinge, ma su ribattuta Odogwu insacca: 1-1.

Tre minuti dopo altro penalty, stavolta per il Padova per un falo su Germano: tira Santini che spiazza Giacomel. Nuovo vantaggio per la squadra di Sullo.

All’86’ ancora bravo Minelli a deviare un pallonetto di Odogwu. Ma poco dopo tris del Padova, con Soleri, al primo gol in maglia biancoscudata e bravo a deviare in rete un colpo di testa di Castiglia. La partita è virtualmente chiusa.

E dopo quattro minuti di recupero l’arbitro fischia la fine: il Padova vince con merito in casa della Virtus, un campo da sempre difficile per tutti.

 

IL TABELLINO

VIRTUS VERONA (4-3-1-2): Giacomel; Lavagnoli, Rossi, Sirignano, Manfrin; Onescu, Pellacani (57′ Danieli), Cazzola (84′ Curto); Da Silva (57′ Lupoli); Danti (57′ Magrassi), Odogwu. All.: Fresco

PADOVA (3-5-2): Minelli; Pelagatti, Kresic, Lovato; Rondanini (60′ Fazzi), Germano (78′ Soleri), Serena (61′ Mandorlini), Castiglia, Baraye; Mokulu (55′ Bunino), Santini (78′ Andelkovic). All.: Sullo

Arbitro: Di Cairano (ITA)

Reti: 25′ Castiglia (P), 63′ Odogwu (V), 66′ Santini rig. (P)

Ammoniti: Pelagatti (P)

Articolo precedenteCagliari – Brescia, sorpresa alla Sardegna Arena
Articolo successivoUdinese-Milan 1-0: dominio e vittoria dei padroni di casa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui