PADOVA CARPI – Partita molto importante quella di oggi allo stadio Euganeo, dove si sfidano Padova e Carpi. Entrambe le squadre sono in salute, in quanto i biancoscudati guidano la classfica con 9 punti, mentre gli emiliani sono a quota 7, e nell’ultimo turno hanno pareggiato con il Vicenza per 1-1.

Il match inizia con sei minuti di ritardo. Ma già al 3′ il Carpi si rende molto pericoloso con bomber Vano, che conclude da posizione ravvicinata sugli sviluppi di un calcio di punzione, ma Minelli è bravissimo a sventare. E cinque minuti dopo gli emiliani sfiorano nuovamente il gol, questa volta con Saric, ma il tiro del trequartista biancorosso è leggermente angolato.

Al 10′ ammonizione per Saber a causa di un fallo a centrocampo su Santini, che stava ripartendo in contropiede. La gara è agonisticamente molto accesa.

Al 17′ grande occasione per il Padova con Germano, ma il centrocampista temporeggia e Nobile si salva. Cinque minuti dopo i padroni di casa ottengono un corner, il primo della partita, suglli sviluppi del quale i biancoscudati ottengono un rigore, poiché Sarzi Puttini cintura in area Santini. Dal dischetto si presenta quest’ultimo ma Nobile intuisce l’angolo e para: nulla da fare.

E al 26′ Germano, cercando di ribadire in rete un tiro di Santini, calcia alto. Non succede nulla di rilevante fino al duplice fischio: la prima frazione termina 0-0.

[df-subtitle]Il primo tempo tra Padova e Carpi si conclude sullo 0-0[/df-subtitle]

PADOVA CARPI – La ripresa di apre con un insidioso tiro-cross di Germano, il pallone centra la porta ma Nobile devia in angolo. Anche questo secondo tempo è molto combattuto dal punto di vista agonistico.

Al 59′ il Padova reclama un altro penalty, in quanto Mokulu viene trattenuto notevolmente per la magli sugli sviluppi di un calcio d’angolo e non riesce a coordinarsi, ma si prosegue a giocare.

Sullo e Riolfo effettuano varie sostituzioni. I padroni di casa provano a creare, ma Nobile non corre particolari pericoli. All’81’ brutto fallo di Bunino su un giocatore del Carpi: cartellino giallo per l’attaccante biancoscudato.

All’81’ il Padova inserisce Soleri al posto di Mokulu, autore di una prestazione sottotono. All’85’ tentativo di Baraye, ma il portiere degli emiliani blocca.

Nient’altro da segnalare fino al 95′, quando Marchetti effettua il primo triplice fischio: dopo le prime tre vittorie in altrettante gare, primo mezzo passo falso del Padova, che sale comunque a quota 10 punti.

 

PADOVA (3-5-2) Minelli; Pelagatti, Kresic, Lovato (66′ Cherubin); Fazzi (81′ Rondanini), Germano (81′ Buglio), Ronaldo, Castiglia, Baraye; Mokulu (81′ Soleri), Santini (60′ Bunino). All.: Sullo

CARPI (4-3-1-2) Nobile; Pellegrini, Sabotic, Boccaccini, Sarzi; Saber Puttini (76′ Simonetti), Pezzi (69′ Fofana), Carta; Saric; Biasci (89′ Maurizi), Vano. All.: Riolfo

Arbitro: Marchetti (ITA)

Ammoniti: Saber, Sabotic, Pellegrini (C), Santini, Baraye, Bunino (P)

Articolo precedenteVerona – Milan, al Bentegodi decide un episodio [LIVE]
Articolo successivoFuturo Milan, Luis Vitton punta all’acquisto della società: i dettagli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui