PADOVA GUBBIO – Gara fondamentale quella dell’Euganeo tra Padova e Gubbio. Dopo il brutto di stop di Triste avvenuto sabato scorso, i biancoscudati devono assolutamente ritrovare i tre punti, poiché il Sudtirol è a sole due lunghezze.

A causa della pioggia, il terreno di gioco è molto pesante. Non succede infatti molto fino al 17′, quando Sainz Maza tira da fuori area e Rossettini devia in corner: umbri vicini al gol del vantaggio. Tre minuti dopo risponde il Padova con Chiricò, il cui tiro finisce di poco alto.

Entrambe le squadre cercano di affacciarsi verso le rispettive porte avversarie, ma le condizioni del campo incidono non poco. Al 30′ si vede il Gubbio, ancora con Sainz Maza, che effettua una potete conclusione su calcio di punizione dai 25 metri, ma Dini blocca senza difficoltà.

Al 40′ occasione per Biasci, ma l’attaccante – oggi titolare – non inquadra lo specchio della porta. Sul ribaltamento di fronte, i rossoblu ci provano con Hamlili, ma anche in questa situazione la conclusione è deviata in angolo. Finisce così la prima frazione di gioco.

PADOVA GUBBIO – La ripresa è sin da subito molto accesa. Si fanno vedere gli ospiti con un colpo di testa di Juanito Gomez, Dini è bravo a respingere in tuffo.

Al 56′ occasione per i biancoscudati, Chiricò mette palla al centro dell’area eugubina, ma Firenze non ci arriva di poco. Pochi minuti dopo il Padova guadagna un rigore: Ferrini commette fallo in area su Chiricò, dal dischetto va lo stesso numero 32 che insacca. I biancoscudati sono in vantaggio.

La partita poi si “addormenta”, Mandorlini inserisce Kresic e Nicastro al posto di Biasci e Bifulco, passando al 3-5-2. Al 73′ è proprio  il difensore croato a sventare il pericolo in quanto salva su un cross di Oukhadda ed evita la conclusione a botta sicura di Pellegrini.

Al 90′ l’arbitro assegna quattro minuti di recupero, ma il risultato non cambia: il Padova insacca 3 punti fondamentali e rimane al primo posto.

 

IL TABELLINO

PADOVA (4-3-3): Dini; Germano, Pelagatti, Rossettini, Curcio; Hraiech, Mandorlini, Firenze (81′ Vasic); Chiricò (81′ Santini), Biasci (69′ Kresic), Bifulco (65′ Nicastro). All.: Mandorlini

GUBBIO (4-3-1-2): Zamarion; Formiconi (87′ Munoz), Ugge’, Signorini, Ferrini; Malaccari (79′ De Silvestro), Megelaitis, Hamlili (65′ Oukhadda) ; Sainz Maza (79′ Fedato); Gomez, Pellegrini. All.: Torrente

Arbitro: Carella (ITA)

Ammoniti: Saber, Mandorlini, Rossettini (P), Ferrini (G)

Reti: 61′ Chiricò rig

Articolo precedenteParole Zamparini: “Dybala e Ronaldo non possono coesistere, deve cambiare aria”
Articolo successivoJuventus-Genoa, Pirlo: “Buon atteggiamento. Voto? Mi do sei. Ronaldo…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui