Ha sconvolto tutti il drammatico accaduto di ieri sera ad Assago, in cui è rimasto coinvolto anche il difensore del Monza Pablo Marì. Ricoverato all’ospedale Niguarda di Milano, il giocatore ha parlato ieri con Galliani e Palladino.

PABLO MARI’: “HO VISTO UNA PERSONA MORIRE, HO AVUTO SUERTE”

“Oggi ho avuto suerte, perché ho visto una persona morire davanti a me”, ha rivelato Pablo Marì.

Poco dopo anche Galliani ha commentato l’episodio e le condizioni del ragazzo: “Pablo è un ragazzo strepitoso. Ha avuto la forza di scherzare, dicendomi che lunedì sarà in campo. Io gli ho portato i saluti del Presidente Berlusconi e di tutti i compagni, che avrebbero voluto venire qui anche se, ovviamente, non era possibile”.

Ha poi aggiunto: “Probabilmente è stato salvato dalla sua altezza. Dal punto di vista psicologico mi sembra non ci siano problemi anche se non sono un medico.”

Sull’uomo rimasto ucciso nell’aggressione: “È una notizia sconvolgente. Mando un messaggio di vicinanza e affetto alla sua famiglia, quello che è successo oggi appare paradossale per una città come Milano. Non è possibile che qualcuno si alzi la mattina per andare a lavoro e poi perda la vita per colpa di un delinquente”.

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteMilan, Pobega: “Ho voglia di vincere lo Scudetto. Col Torino…”
Articolo successivoFrattesi sulla Roma: “In estate c’era la possibilità di tornare”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui