OTTMAR GRIFFEL SU SABIRI – Nonostante un avvio di stagione non facile tra le fila della Sampdoria, Abdelhamid Sabiri sta disputando un Mondiale da protagonista con il suo Marocco, che domenica pomeriggio ha avuto la meglio sul più quotato Belgio con un netto 2-0.

Da un suo calcio di punizione è infatti nato il gol del momentaneo vantaggio per la squadra nordafricana. Sempre in queste settimane, il suo nome è già al centro di diverse voci di mercato. In particolare, la mezzala di 26 anni è accostata molto alla Fiorentina.

Per conoscere meglio il giocatore, nato in Marocco a Goulmima ma cresciuto a Francoforte, “Europa Calcio” ha contattato Ottmar Griffel, suo allenatore nella stagione 2015/2016 tra le fila dei tedeschi dello Sportfreunde Siegen, attualmente in quarta divisione.

Quell’annata fu un trampolino di lancio per Sabiri, tanto che subito dopo venne acquistato dal Norimberga.

OTTMAR GRIFFEL SU SABIRI

Con lei Sabiri segnò ben 18 reti in campionato. Non sono tantissimi per un centrocampista? 

Infatti io non lo facevo giocare mezzala, bensì attaccante o anche numero 10. Pur sapendo che era in grado di giocare a centrocampo, in quel mio sistema di gioco si esprimeva meglio vicino alla porta“.

Cosa la impressionò in particolare del giocatore? 

Era molto abile nel dribbling e anche già un fenomeno nel tiro da fuori, qualità che state ammirando anche oggi. Di tanto in tanto, quasi all’improvviso, tirava fuori dal cilindro quei siluri. A volte rimanevo stupito. Durante la stagione avevo capito che era uno con grande talento e che avrebbe fatto strada“.

Oggi è alla Sampdoria, anche se in questa stagione sta facendo un po’ di fatica a imporsi. 

Da quello che sento, la situazione della Sampdoria non è in generale facile in questo momento. Ma io sono sicuro che si riprenderà“.

Il suo nome è al centro di voci di mercato, tanto che si vocifera una sua partenza già a gennaio. Lei cosa pensa di questa eventualità? 

Se fossi in Abdelhamid, farei un passo alla volta e intanto finirei la stagione alla Sampdoria da protagonista. Dopodiché sì, mi guarderei attorno“.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione dell’articolo è consentita previa citazione della fonte EUROPACALCIO.IT.

Articolo precedenteAgente Gvardiol: “Inter e Juve? Non commento le voci di mercato”
Articolo successivoMilan, Leao: “Rinnovo? Ne parlo appena torno, sono contento”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui