Pablo Daniel Osvaldo, durante un’intervista rilasciata a Tnt Sport, ha raccontato dell’esclusione al Mondiale del 2014.

Queste le sue parole:

Ho fatto 6 o 7 gol nelle qualificazioni, ero il titolare e avevo la maglia numero 10 ma Prandelli mi lasciò fuori perché i giornali gli dicevano che io ero argentino e andava convocato qualcun altro. Spero stia passando male la quarantena, quando mi chiamò per andare al Galatasaray gli dissi che non avrei accettato nemmeno per 50 milioni.

La cosa brutta è stata che ho scoperto sui giornali di non essere convocato, non mi ha neanche chiamato, ci sono rimasto malissimo, sono finito a piangere; volevo morire perché meritavo di andare in Brasile

Ha proseguito, parlando di Sabella, C.T dell’Argentina, che provo’ a portarlo in nazionale:

Mi aveva chiamato ma già ero nel giro della nazionale italiana, gli dissi che se mi avesse chiamato prima avrei accettato, ma è normale rifiutare quando non ci si muove in tempo”.

Inoltre ha anche parlato di un altro allenatore, Diego Armando Maradona, che lo chiamo’ per averlo in squadra prima di un suo momentaneo ritiro:

“Ho fatto una videochiamata con Maradona, ma in quel momento non volevo tornare a giocare, non gli dissi né di sì né di no, poi non ci siamo più sentiti. Abbiamo un grande rapporto, se dovesse chiamare di nuovo, chissà…”.

Osvaldo ha concluso senza escludere un ritorno al Boca:

“Per ora resto al Banfield, ma se chiama Riquelme come faccio a rifiutare?”.

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteJuventus Higuain: “Nel 2014 volevo ritirarmi e lasciare il calcio”
Articolo successivoFiorentina Commisso Chiesa: “Nessun veto ad una sua cessione”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui