OSUJI MODENA PADOVA – Manca sempre di meno alla sfida tra Modena e Padova, big match di questa 3^ giornata del Girone B di Serie C.

Tanti sono i calciatori, sia ancora in attività che non, ad aver vestito le maglie di entrambe le squadre. Uno di questi è Wilfred Osuji, centrocampista nigeriano classe 1990: nelle annate 2011/2012 e 2013/2014 ha militato tra le fila del Padova, mentre nel 2012/2013, nella prima parte della stagione 2014/2015 e nel biennio 2015-2017 ha giocato con gli emiliani.
Meno di un mese fa invece, dopo la scorsa annata a Reggio Emilia, Osuji ha firmato con il Savoia, squadra campana di Serie D e allenata tra l’altro dall’ex biancoscudato Carmine Parlato.

OSUJI MODENA PADOVA – Il giocatore ha parlato in esclusiva a “Europa Calcio” sul match di lunedì sera. Si ringrazia l’ufficio stampa del Savoia per la disponibilità.

[df-subtitle]Anzitutto, come sta andando questa nuova esperienza al Savoia?[/df-subtitle]

Molto bene, peccato per i due punti persi questa domenica (1-1 contro il San Tommaso, ndr), ma ce li andremo a riprendere nelle prossime partite“.

[df-subtitle]E con il tecnico Parlato come si trova?[/df-subtitle]

Non lo dico perché è il mio allenatore attuale, ma umanamente è il migliore che io abbia mai incontrato: ti aiuta a tirare il fuori il meglio di te stesso“.

[df-subtitle]Quanto alla partita di lunedì, che impressione si è fatto del Padova e del Modena?[/df-subtitle]

Iniziando dal Padova, posso garantire che il direttore sportivo Sogliano sa quello che fa e, passami il termine, è uno con le palle. L’ho conosciuto diversi anni fa ai tempi del Varese e con lui ho vinto tutto. Sa cosa serve alle sue squadre: il Padova può stare tranquillo. E per ora anche i risultati gli stanno dando ragione.

Riguardo il Modena, dico che c’è chi parte subito molto bene e chi così così, come gli emiliani. Ma parliamo di una città che non molla mai, e questa è la cosa bella di questa piazza. Sicuramente recupereranno i punti persi“.

[df-subtitle]Dove possono arrivare i canarini e i biancoscudati?[/df-subtitle]

Non voglio sbilanciarmi, ma faccio a entrambe le squadre un grosso in bocca al lupo, e sono sicuro che faranno un’annata da protagoniste. Sono piazze che da categoria superiore“.

[df-subtitle]Lei ha giocato questa sfida, molto sentita da entrambe le parti, con entrambe le maglie. Che partita è Modena-Padova?[/df-subtitle]

Io penso che tutte le partite siano fondamentali. Ma lunedì sarà certamente una bella gara, entrambe le squadre daranno tutto. Prevedo un match a viso aperto“.

[df-subtitle]Da doppio ex, quali sono i suoi ricordi più belli con queste maglie?[/df-subtitle]

A Modena mi sono trovato benissimo, bella città e anche belle persone, sempre molto accoglienti. Su Padova invece cosa ti posso dire… vivo a Padova (ride, ndr). Inoltre proprio lì ho incontrato la mia dolce metà“.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione dell’articolo è consentita previa citazione della fonte EUROPACALCIO.

Articolo precedenteInter, Wanda Nara: “PSG scelta peggiore per me, l’ho fatto per Mauro”
Articolo successivoRakitic Emre Can: scambio Juve Barcelona ancora in piedi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui