Nuovo stadio Lazio: Claudio Lotito, Presidente dei biancocelesti, ha rilanciato la candidatura dello Stadio Flaminio: le dichiarazioni

Tra le questioni fondamentali per il rilancio del calcio italiano in termini di competitività e appetibilità, il tema riguardante le normative che consentano alle società di poter realizzare nuove infrastrutture risulta ormai centrale. Snellire la burocrazia apporterebbe nuova linfa alle intenzioni delle varie proprietà di dotare i rispettivi club di strutture all’avanguardia che incidano sullo stesso appeal del calcio italiano, al fine di tornare agli antichi fasti.

Tra i club intenzionati a proseguire su questa strada, non si contano solamente Milan e Inter, con le società meneghine impantanate nei discorsi per il Nuovo San Siro dal lontano 2019, ma anche la Lazio di Claudio Lotito, desideroso di regalare al club e ai tifosi una nuova casa tutta biancoceleste. Ecco un estratto delle dichiarazioni del patron rilasciate a margine di un evento all’Auditorium della Musica:

Ho individuato la stadio Flaminio, ma la capienza da 26 mila posti appare riduttiva. Contiamo almeno 50 mila presenze all’Olimpico; dovremmo ampliare il progetto e, attraverso i miei collaboratori, stiamo valutando come procedere. È chiaro che dovrà essere funzionale alle esigenze della Lazio, ma l’intenzione c’è. Acquistare il Flaminio è semplice, ma andranno fatte tutte le valutazioni del caso”.

Oltre all’articolo: “Nuovo stadio Lazio, Lotito torna alla carica per il Flaminio: le parole”, leggi anche:

Articolo precedenteItalia ad Euro 2024: così Donnarumma, Chiesa, Frattesi e Zaniolo
Articolo successivoItalia, le parole di Donnarumma, Chiesa e Frattesi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui