Vincent Kompany, ex storico difensore del Manchester City, può considerarsi il nuovo allenatore del Bayern Monaco: la conferma di Rumenigge

Dopo qualche grattacapo cui ha dovuto far fronte a causa dei rifiuti in serie raccolti sin dall’annuncio della separazione con Thomas Tuchel, la cui esperienza è durata poco più di un anno sulla panchina bavarese, il Bayern Monaco ha trovato il nuovo allenatore cui affidare le chiavi del nuovo progetto tecnico su base triennale. Sarà Vincent Kompany, infatti, ex storico centrale del Manchester City, nonché uno dei più ferventi seguaci della dottrina Guardiola, a guidare il club teutonico a partire dalla prossima stagione. La conferma è arrivata direttamente da un’istituzione quale Karl Einz Rumenigge, ex calciatore dell’Inter e attuale membro del consiglio Direttivo del club.

Intervenuto all’ European Globe Soccer Award, il dirigente ha rivelato quanto segue: “Non abbiamo ancora firmato nulla, ma possiamo annunciare che il nuovo allenatore sarà Kompany. Il nostro Direttore Sportivo sta limando gli ultimi dettagli e siamo sicuri possa rivelarsi la scelta giusta per un nuovo progetto del Bayern Monaco”. Il belga non è reduce da un’esperienza esaltante in Premier league, culminata con la retrocessione del Burnley in Championship, complici appena veniquattro punti conquistati in trentotto giornate e una media di 0,63 punti a partita.

Il trentottenne tecnico belga, nel corso della stagione, ha adottato un sistema di gioco analogo a quello del Bayern Monaco: un 4-2-3-1 con propensione offensiva. Il club punta fortemente su Kompany, al punto di versare la clausola rescissoria inserita nel contratto stipulata con il club britannico e ammontante a 10 milioni di euro.

Oltre all’articolo: “Nuovo allenatore Bayern Monaco, Kompany annunciato da Rumenigge”, leggi anche:

  1. Mercato Milan, Ouèdraogo sfuma: per la mediana, l’idea sempre in auge è Fofana
  2. Maignan, lo scettro da leader e il rinnovo contrattuale: un’estate da Magic
  3. Conceiçao lascia il Porto
Articolo precedenteIl futuro di Giovanni Di Lorenzo: tra conferme e possibili addii
Articolo successivoNapoli, anche Lucca tra i possibili successori di Osimhen

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui