[df-subtitle]Alla vigilia del delicatissimo match a San Siro tra Inter e Udinese, che assume i contorni del match proibitivo per gli ospiti friulani, ha parlato in conferenza stampa, come di consueto, il tecnico dell’Udinese Davide Nicola[/df-subtitle]

Queste le parole di Nicola tratte dall’account twitter ufficiale della squadra bianconera:

“Ci vogliono dai 20 ai 30 giorni perché i giocatori assimilino i primi concetti. Abbiamo finito una prima fase impostata sulla concretezza difensiva, adesso cominciamo a lavorare sulla costruzione del gioco.
L’Inter sarà affamatissima dopo l’eliminazione dalla ChampionsLeague, è sicuramente una delle prime due o tre squadre d’Italia, la affrontiamo con consapevolezza. Alcuni giocatori vengono convocati perchè devono sentirsi parte del gruppo, anche se non in perfette condizioni. E’ importante un recupero sia fisico che nella mentalità del ritiro prepartita.
In queste tre partite abbiamo cercato di aggiungere sempre qualcosa, sulla costruzione palla a terra, sulle ripartenze dal portiere. Non siamo ancora al top della condizione pero’, dobbiamo gestirci nell’arco dei 95 minuti. L’assenza di Behrami  si è fatta sentire, come quella di tutti i giocatori che non sono al 100%. Lui è un professionista incredibile che ha caratteristiche che ci servono in questo momento. C’è la voglia di diventare capaci anche di dominare le gare, costruire più occasioni senza sacrificare la solidità difensiva. Domani dovremo lavorare su un campo molto difficile senza perdere equilibrio. La concentrazione si può assolutamente allenare, bisogna metterla sia in quello che succede in campo sia in quello che si deve fare. Con l’Atalanta l’abbiamo persa solo dopo il palo colpito, per il resto abbiamo avuto problemi di costruzione, durante la settimana in allenamento cambiamo molto nelle prove, così tutti si sentono parte del progetto, questo è fondamentale.”

Articolo precedenteLe pagelle delle italiane in Europa: Juve, Roma e Lazio ok, sprofondo rossonero
Articolo successivoInter – Udinese, i convocati di Nicola: c’è Pezzella, rientra Barak

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui