Alessandro Nesta, ex difensore rossonero, ha così commentato le gestione operata da Pioli sui nuovi acquisti del Milan

Quando si vuole forzare l’inserimento di un giovane in un nuovo contesto vincente, spesso si fa la scelta sbagliata. Prendiamo l’esempio di De Ketelaere e Thiaw: il secondo ha avuto tempo per apprendere i meccanismi e sta crescendo di partita in partita. È stato pagato poco, è vero, ma potrà raggiungere un valore molto alto. Stiamo ammirando un difensore roccioso, magari non rapidissimo, ma che avrà tutto il tempo per migliorare anche in questo fondamentale. Sento spesso critiche nei confronti di Pioli riguardo le tempistiche d’inserimento dei nuovi innesti, ma penso abbia fatto le scelte giuste”. Alessandro Nesta, ex centrale del Milan che ha contribuito a scrivere capitoli importanti della storia del calcio, è intervenuto a gamba tesa sui detrattori di Stefano Pioli.

 

Dalle colonne de La Gazzetta dello Sport, l’ex numero 13 ha commentato la gestione dei nuovi acquisti estivi da parte del tecnico rossonero, reo, secondo alcuni tifosi e addetti ai lavori, di non concedere fiducia e minuti a giocatori come Adli o Vranckx. Quest’ultimo, pare addirittura scivolato nelle gerarchie del Mister dietro Bakayoko, subentrato nella trasferta di Firenze quando pareva un oggetto ormai misterioso della rosa. Alessandro Nesta ha così difeso l’operato di Pioli esaltando la scelta attendista adottata con Malick Thiaw, centrale ormai imprescindibile del nuovo schieramento tattico basato sulla retroguardia a tre. Il centrale tedesco, classe 2001, si sta rivelando elemento importante e di sicura affidabilità dopo una serie interminabile di panchine.

Oltre all’articolo: “Nesta: “Thiaw e CDK emblema dell’inserimento dei nuovi”, leggi anche: 

Articolo precedenteMilan, Tonali cuore rossonero: “Champions 2007 il ricordo più bello”
Articolo successivoVlahovic, la compagna: “Vita stravolta a Torino. Sul futuro…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui