Nazionale Mancini– Al termine della partita di campionato, i giocatori della Nazionale si sono riuniti alla corte di Mancini. Durante la sosta, infatti, gli azzurri torneranno in campo contro la Bosnia e l’Armenia. L’Italia è qualificata matematicamente agli Europei, ma sarà importante dare continuità ai risultati. Oggi il CT Mancini è intervenuto in conferenza stampa. Di seguito le sue dichiarazioni:

C’è la possibilità di vedere Balotelli tra i convocati in futuro?
“A Mario voglio bene, l’ho fatto esordire. Se deve essere richiamato spero sia perché sta facendo bene. Bisogna capire quali siano le vere motivazioni, credo sia più importante chiamarlo se lo merita”.

Assente anche Kean, impegnato con l’Under 21.
“Dovevamo coordinarci, hanno una partita difficile e gli abbiamo lasciato qualche giocatore, come Tonali che abbiamo dovuto richiamare. Kean non sta giocando con continuità, ma avrà tempo per poter esserci agli Europei”.

Belotti e Immobile si presentano in condizione. Chi gioca?
“Belotti e Immobile ne giocano una a testa da titolari. Se è possibile vederli insieme? Per ora il 4-3-3 è consolidato, ma non è detto. Sono due giocatori che si assomigliano un po’, ma tutto è possibile. Non stravolgeremo la squadra, non avremo occasioni per vederci fino a marzo”.

Mancini nella Roma sta giocando a centrocampo. E’ un’idea?
“Giocando a metà campo può migliorare nel palleggio, per quanto ci riguarda è un difensore”.

Il caso Florenzi.
“Florenzi non è un problema, si è riposato, sarà più fresco sia per queste partite che per l’Europeo. Sa fare diversi ruoli e sa giocare. Per me è un giocatore importante, che ha sempre giocato bene. Può fare l’esterno alto, l’interno di centrocampo, ha esperienza e tanti anni di gioco”.

Conte ha parlato di mancanza di esperienza per Barella e Sensi.
“Non so perché abbia detto questo. Sono due giocatori importanti per la Nazionale. Poi non avranno l’esperienza di chi gioca da 10 anni in Champions League, ma con noi hanno giocato ottime partite e hanno grandi possibilità di migliorare”.

Orsolini, Cistana e Castrovilli.
“Orsolini ha qualità, Cistana è un profilo molto importante e molto giovane, così come Castrovilli. Stanno facendo bene, guardiamo oltre l’Europeo. Dobbiamo capire cosa ci possono dare anche non in un futuro immediato”.

Le polemiche sul VAR.
“Il Var ha migliorato certe situazioni. Con tutte le regole che si cambiano ogni anno, gli arbitri vanno in difficoltà. Siamo la Nazione delle polemiche. La polemica è nel nostro DNA”.

Articolo precedenteNapoli, De Laurentiis gioca a ‘liberi tutti’: Mertens e Callejon via subito, gli altri a giugno
Articolo successivoNapoli, nuove voci su una possibile cessione del club di De Laurentiis ad un fondo qatariota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui