spot_img
HomeSerieANapoliNazionale, l'agente di Jorginho: "Futuro ancora Blues. Napoli sempre nel cuore"

Nazionale, l’agente di Jorginho: “Futuro ancora Blues. Napoli sempre nel cuore”

-

Nazionale, a tutto Jorginho con il suo agente: “Fece un provino per il Sassuolo ma fu scartato”

Impegnato in questo grande inizio di Europeo con la nostra Nazionale, Jorginho è uno dei punti fermi della rosa di Roberto Mancini. Fresco di vittoria in Champions League il centrocampista ha collezionato due ottime gare contro Turchia e Svizzera. A Radio Marte è intervenuto il suo agente.

A TUTTO JORGINHO CON IL SUO AGENTE: “VUOLE IL MONDIALE CON LA NAZIONALE”

Infatti, nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete”, Joao Santos ha commentato il suo assistito. Queste le dichiarazioni riportate dal sito Gonfialarete:

Jorginho sta molto bene, ha vinto l’Europa League e la Champions League e ora l’obiettivo è vincere gli Europei. Ieri ha dimostrato un calcio serio, propositivo, di risultati. Con Mancini sta facendo bene e la Nazionale non prende gol. Spero che possa giocare fino all’11 luglio a Wembley. Lui è concentrato su questo e vuole giocare tutte le restanti 7 partite dell’Europeo”.

Poi, l’agente ha toccato il tema Napoli:

“Quando arrivò a Napoli grazie al direttore Bigon che gli diede fiducia aveva fatto solo 6 mesi di Serie A. Lui è sempre stato propositivo. Oggi è maturato ancora. Futuro? Ovviamente ha vinto la Champions League e quindi ci sono sondaggi delle squadre principali d’Europa ma secondo me il prossimo anno resta al Chelsea perché il prossimo obiettivo è fare il Mondiale in Qatar con l’Italia. E rimanendo al Chelsea ha grandi possibilità di farlo. Jorginho sa dell’affetto di Napoli, ha tanti amici e sono tutti arrabbiati perché vogliono i biglietti per andare a vederlo allo stadio”.

Nazionale, parla l’agente di Jorginho

E continua:

“Napoli è nel cuore di Jorginho, ha vissuto degli anni importantissimi. Lo sento tutti i giorni, resta con i piedi per terra perché in questi Europei ci sono squadre come Belgio, Francia, Inghilterra e Portogallo. In queste 2 partite però l’Italia ha fatto bene. Bisogna vedere quando si arriverà alla fine chi resterà, l’obiettivo è andare a Wembley.

Su Tuchel:

“Il mister è arrivato a gennaio, la squadra non andava bene. Ha dato più spazio non solo a lui ma anche ad altri”.

Infine, su chi sarà il nuovo Jorginho:

“Sinceramente Rafael, un 2003. Ma se lo proponessi adesso la gente che si occupa della Primavera e degli scout mi direbbe che non ha fisicità. Anche Jorginho ha passato delle difficoltà, fece un provino al Sassuolo e loro non lo vollero”.

LEGGI ANCHE:

Sassuolo, Dionisi è il nuovo allenatore: biennale più opzione

Genoa, idea Caceres per la difesa: il giocatore uruguaiano lascia la viola

Inter, su Hakimi insistono Chelesa e PSG: inglesi leggermente avanti

Buffon al Parma, c’è la firma: contratto fino al 2023

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Conte

Manchester United, Conte già pronto se salta Solskjaer

0
MANCHESTER UNITED CONTE - Sono ore frenetiche in casa Manchester United per quel che riguarda la panchina dei Red Devils. Il pesante k.o rimediato in casa contro il Liverpool potrebbe...