Napoli, Titti Improta: “Sarri non è sessista nè omofobo”

Napoli, Titti Improta: “Sarri non è sessista nè omofobo”

Tutti a scagliarsi contro Sarri, ma nessuno ha evidenziato la domanda fatta dalla Improta: “ Sono troppo dura se stasera dico che lo scudetto è compromesso?”., Parenzo: “Sarri è una persona sporca”., Vernazza: “Il bel gioco non basta, davanti alla volgarità usata stasera da Sarri”., Pardo: “Una roba del genere Allegri non l’avrebbe mai detta”, ma  dimentica un episodio gravissimo di  Allegri che fermato dai carabinieri: “le Brigate rosse non facevano poi così male”, “stai zitto terrone”, e ancora: “ti faccio perdere il posto”

Il trainer del Napoli Sarri, in questi giorni è stato oggetto della gogna mediatica per una frase infelice, attaccato da tutti. Non si pongono domande provocatorie e allusive se si vuol essere risposti senza essere mandati a quel paese, ma che in effetti, la Improta non è stata inviata. La domanda posta dalla  giornalista a Sarri: “Sono troppo dura se stasera dico che lo scudetto è compromesso?” .

“Le Br non facevano così male, quando Massimiliano Allegri attaccava i carabinieri

..oggi in panchina sembra molto posato. Ma il 12 maggio 2008 l’attuale tecnico del Milan reagiva con insulti “rossi” alle forze dell’ordine che gli contestavano un’infrazione stradale. Nei prossimi giorni si celebrerà il processo. Storia di “Acciuga”, dai campi di periferia al club dell’uomo di Arcore, (R Quotidiano 17 novembre 2010)”.

Ci si scandalizza nell’Italia calcistica per un vaffa oltremodo detto anche scherzosamente? Ma nessuno rammenta quando  Allegri  venne fermato dai carabinieri affermando: “le Brigate rosse non facevano poi così male”, “stai zitto terrone”, e ancora: “ti faccio perdere il posto”. E quella parola terrone  sa tanto di discriminazione. Dobbiamo credere che Allegri sia razzista? Che in quella affermazione ci fosse discriminazione territoriale?.

La giornalista di Canale 21 Titti Improta a  calciomercato.it. Uno stralcio evidenziato da europacalcio.it:

Improta: “per questo ho capito il tono ingenuo della sua battuta,

dopo la frase di Sarri ho capito subito che non si era reso conto della gravità di ciò che ha detto. Tant’è vero che subito dopo la conferenza mi ha raggiunto, scherzando, e mi ha chiesto ridendo se me la fossi presa. Gli ho fatto notare che era un’uscita inopportuna e che non poteva permettersi di dichiarare certe cose davanti a tanti microfoni.

A quel punto lui è sembrato sinceramente imbarazzato e mi ha chiesto scusa, come se fino a quel momento non si fosse reso conto dell’accaduto. Stimo Sarri e mi è molto simpatico, per questo ho capito il tono ingenuo della sua battuta, ma resto dell’opinione che non si possa rispondere in questo modo. Per quanto mi riguarda la questione finisce qui: so che non c’era alcun intento discriminatorio nelle sue parole, è stata solo una battuta infelice della quale si è anche scusato subito e quindi mi dispiace per questo polverone che si è sollevato“.

Titti Improta a Tiki Taka: “A fine conferenza sia l’addetto alla comunicazione Nicola Lombardo sia Sarri si sono scusati con me e l’allenatore era anche imbarazzato, perchè si è reso conto dell’errore”.

“Se mi chiedete se Sarri sia sessista o omofobo vi rispondo assolutamente di no, la sua è stata solo un’uscita maleducata che in sala stampa non può essere accettata. Dal momento in cui sono arrivate le scuse, per me è finita lì, stop e andiamo avanti”.

Davide Parenzo, giornalista di La 7 e Radio 24, le sue asserzioni a  La Zanzara:

Sarri è una persona sporca

  “Una porcheria inaudita quelle frasi di Maurizio Sarri. Doppi sensi incredibili, una porcheria inaudita. Non m’interessano le telefonate che saranno, gli ultras. Sarri è una persona sporca. Il gioco sul “duro”… e lui che dice “sei carina” è una cosa raccapricciante. Chi sa come si è sentita questa collega. Se fosse stata una giornalista brutta non avrebbe risposto così facendo quell’equivoco sul “duro”. 

Pierluigi Pardo, giornalista Mediaset, le sue asserzioni a  Campania Sport nel post partita di Inter vs Napoli: “L’uscita dalle Coppe per il Napoli è stato un errore clamoroso. Soprattutto per la Coppa Italia, giocare le semifinali contro la Juve sicuramente non ti avrebbe fatto male. Frase di Sarri in conferenza stampa a Titti Improta ? Una roba del genere Allegri non l’avrebbe mai detta. Questi nervi fanno parte di un approccio di comunicazione all’antica e verace. Ma quando sei allenatore di una grande squadra queste cose qui sono su un filo sottile che separa da battuta divertente a brutta figura”. 

Sebastiano Vernazza, giornalista de La Gazzetta dello Sport, un  Twitter l “Un grande allenatore è tale anche nella comunicazione. Il bel gioco non basta. Non c’è possesso palla che tenga, davanti alla volgarità usata stasera da Sarri per non rispondere a una legittima educata domanda di una collega giornalista”.

Maurizio Pistocchi, opinionista Mediaset, con un Twitter la vicenda Sarri/Improta: “Una battuta-detta con il sorriso sulle labbra e un linguaggio quello si, inadeguato scatena i falsi moralisti. Ma se parla di calcio chi è stato coinvolto in Calciopoli, chi ha ammesso il consumo di stupefacenti, chi ha fatto apologia di fascismo, i moralisti stanno zitti”.

Finchè ci saranno persone atte a destabilizzare per una semplice ma infelice risposta ad una domanda alquanto provocatoria, non si imparerà mai a perseguire nella quotidianità il rispetto della dignità personale di ogni essere umano in modo che tutti, ogni giorno rispetti  la peculiarità della specie umana e non la diversità di genere. Sia per Sarri che per Titti Improta.

Maria Felicia Rosaria Del Pennino

Resta Aggiornato, ti informeremo sulle ultime novità.


Previous Carpi, Maiello parteciperà al Torneo di Viareggio con un club americano
Next Punto della settimana - 28a giornata

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.