[df-subtitle]Mertens: “Ho solo preferito restare in Europa per la mia crescita. All’inizio ero ancora in panchina al Napoli, poi ho iniziato a fare tanti gol e volevo godermi quei momenti”[/df-subtitle]

Intervistato da “South China Morning Post“, Dries Mertens, alla sesta stagione al Napoli e mattatore nell’anticipo di venerdì sera contro l’Empoli con una tripletta d’autore, ha rilasciato dichiarazioni piuttosto interessanti.

Così l’attaccante belga: “Io in Cina?Ho solo preferito restare in Europa per la mia crescita. All’inizio ero ancora in panchina al Napoli, poi ho iniziato a fare tanti gol e volevo godermi quei momenti. Ho lavorato tanto per diventare un punto importante della squadra e per questo non volevo andarmene. Sarebbe stato troppo facile“.

Il giocatore non chiude però a un suo futuro in Chinese Super League: “Non si sa mai, tra un anno mi scadrà il contratto in azzurro, forse potrebbe essere il momento giusto“.

Poi rivela: “Ho parlato con Witsel e Carrasco e sono abbastanza ottimisti sull’evoluzione del calcio in Cina. Anche di recente ho sentito Carrasco e mi ha detto che si sta abituando e che la squadra sta facendo bene. Anche Axel (Witsel n.d.r) si è trasferito lì e ha detto che sta bene gli piace“.

Articolo precedenteEmpoli, esonerato Andreazzoli: Iachini in pole
Articolo successivoFiorentina, Pezzella: “Dobbiamo gestire meglio i vantaggi, sul rigore di sabato…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui