spot_img
HomeSerieANapoliNapoli-Roma, Spalletti: "Vincere contro chiunque. Mou è una leggenda"

Napoli-Roma, Spalletti: “Vincere contro chiunque. Mou è una leggenda”

-

NAPOLI-ROMA SPALLETTI – Lunedì sera al “Maradona“, Luciano Spalletti si gioca contro il suo passato, la Roma, la permanenza nella lotta Scudetto. Non centrare la vittoria significherebbe per il Napoli perdere la scia delle Milanesi, abbandonando quasi definitivamente il sogno tricolore. Il tecnico toscano ha presentato la gara oggi in conferenza stampa.

NAPOLI-ROMA, SPALLETTI: “VINCERE CONTRO CHIUNQUE. MOU E’ UNA LEGGENDA”

Sulla lotta Scudetto: “Le avversarie hanno vinto? Non possiamo giocarle noi quelle partite, sarebbe pericoloso. Potevamo provare a non perdere con la Fiorentina ma ormai anche quella è andata. Le nostre possibilità di vittoria si riducono nei numeri, ma non nelle intenzioni: dobbiamo vincere la partita contro qualsiasi avversario”.

Poi ancora: “La cosa che più mi ha dato fastidio è stata perdere tutti questi punti in casa. Potevamo aggredire la classifica e invece siamo andati in difficoltà. Abbiamo sempre giocato con tutte le energie, contro tutte le squadre avversarie, forse per questo ne abbiamo anche persa qualcuno ma noi vogliamo affrontarle così, senza gestire nulla. Capiremo quante forze abbiamo sfidando tutti”.

Sulla partita: “La Roma è un’insidia per noi come noi lo siamo per loro. Vincerà la squadra che si sentirà più minacciata, che avrà la percezione del pericolo maggiore. Non si vince con le parole, ma con la comprensione del pericolo che avremo di fronte”

Sulla formazione: Mertens e Osimhen insieme è possibile perché hanno già giocato in passato, come domenica nella ripresa. Titolari? Qualche volta quando erano insieme ci siamo allungati. Non sempre la soluzione che riteniamo giusta è poi quella giusta per davvero. Fabian l’ho visto meglio, capace di tornare al top. Ha un po’ sofferto con la pubalgia in questo periodo ma ha meno fastidi, potremmo sceglierlo dall’inizio”.

Sulla Roma: La Roma sta bene, è una squadra forte e con fisicità, viene da risultati importanti. Ma noi non siamo meno pronti di loro. Dovremo mettere tutti qualcosa in più in campo”.

Su Mourinho: “Di lui apprezzo la capacità di dire quello che pensa. Si avvia a diventare una leggenda, batterlo per la prima volta significherebbe battere una leggenda. La mia storia con la Roma è stata bellissima, anni fantastici con calciatori che sento ancora”.

 

LEGGI ANCHE:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Ospina verso l’Arabia: vicina la firma con l’Al Nassr

0
Secondo la stampa araba, David Ospina sarebbe vicinissimo alla firma con l'Al Nassr. Il portiere colombiano, in uscita dal Napoli dopo la scadenza del...