spot_img
HomeSerieANapoliNapoli, poche storie: con Cristiano Ronaldo, il Lecce lo batti

Napoli, poche storie: con Cristiano Ronaldo, il Lecce lo batti

-

NAPOLI CRISTIANO RONALDO – Il calciomercato del Napoli potrebbe, ma non dovrebbe, terminare senza l’arrivo alla corte di Luciano Spalletti di un calciatore esperto e di livello internazionale.

Il pareggio ottenuto al “Maradona” con il Lecce ha fornito alcune indicazioni che potranno essere utili per il futuro di una squadra che è stata allestita con intelligenza e qualità dal direttore sportivo Cristiano Giuntoli.

Il turnover massiccio deciso da Spalletti non ha dato i suoi frutti, è vero. Ma ci sono momenti, nel corso della stagione, dove solo una certa categoria di calciatori può fare la differenza.

Quando la squadra non gira come dovrebbe, quando c’è bisogno di un tempo fisiologico per l’innesto e l’adattamento di un numero consistente di nuovi giocatori, le partite possono essere decise dalle iniziative dei singoli. E se i singoli sono di livello internazionale, è molto probabile che alla fine si possano portare punti a casa.

Napoli, poche storie: con Cristiano Ronaldo, il Lecce lo batti

Cristiano Ronaldo quasi certamente non arriverà, ma è proprio ciò che occorre a questa squadra perché in campo fa la differenza, sempre. In questo Napoli la farebbe ancor di più. La sua presenza sul terreno di gioco rappresenterebbe un fattore chiave per stimolare i compagni. E’ uno che nel DNA non ammette un pari casalingo con una neopromossa alla quarta giornata. E’ uno che fa la differenza da un momento all’altro con una giocata. E’ uno, insomma, che ti risolve le partite come quella di ieri.

Il discorso della personalità e dell’esperienza si estende anche alla porta. Il Napoli proverà, con buona pace di Meret, a prendere Keylor Navas. Talvolta, anche dalla porta nasce una leadership utile allo spogliatoio. La prima avventura partenopea di Pepe Reina può fa riflettere in tal senso.

Ecco perché, per completare un lavoro in sede di calciomercato già di per se eccellente (monetizzazione di due calciatori prossimi alla scadenza come Fabian e Koulibaly, epurazione – seppur tardiva – degli ammutinati, innesti di qualità e prospettiva) è opportuno un ultimo sforzo legato all’arrivo di un calciatore che, seppur avanti con gli anni, possa portare in dote le lacune storiche di questa squadra.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Ngonge

Ngonge colpito da Napoli: “Pelle d’oca dopo i gol. M’ispiro a...

0
Cyril Ngonge, attaccante acquistato dal Napoli nel corso della sessione estiva, ha rilasciato un'intervista al canale tematico del club Sta conoscendo la nuova realtà in...