NAPOLI GENOA GILARDINO Sfuma a pochi minuti dalla fine del match la vittoria del Grifone contro il Napoli. A Frendrup in rete ad inizio ripresa ha risposto all’89 esimo Ngonge. Delude ancora una volta la squadra padrone di casa fischiata a fine gara dai propri tifosi.

Ottima la prova del Genoa che lascia possesso palla al Napoli ma concretizza alla prima ed unica occasione creata nella ripresa per poi resistere agli ultimi assalti.

NAPOLI GENOA GILARDINO A fine gara ecco le parole del mister rossoblù a Dazn come ripreso da Tmw:

“Sono molto contento di quello che hanno fatto i ragazzi. Hanno dato tutto sotto il piano fisico. Nel primo tempo abbiamo schermato le linee di passaggio al Napoli, sapevamo che contro questa squadra si può concedere qualcosa ma ci siamo comportati da squadra. Giocando tutti insieme si fatica meno, si corre meno. Anche quando eravamo in possesso abbiamo avuto occasioni importanti per far gol e per trovare il raddoppio”.

NAPOLI GENOA GILARDINO Poi una battuta su Frendrup sempre più in crescita a cui mancava solo il gol:

“E’ un giocatore box to box. Corre ovunque e lo fa in maniera positiva, oggi ha trovato il gol. Noi stiamo cercando di lavorare sul suo primo controllo e sul tiro da fuori, oggi ci ha reso felici. Non è stato facile fare la formazione perché sono rimasti fuori giocatori importanti come Malinovskyi che ha segnato con l’Atalanta. Devo fare delle scelte in base all’interpretazione della gara e degli avversari. L’idea globale è quella del gruppo e del sacrificio, oggi hanno dato una grande risposta”.

Poi sull’azione del gol che ha portato la squadra in vantaggio:

“Lavoriamo tanto in settimana anche con il portiere, lo sfruttiamo in modo positivo. Le uscite da dietro vanno sfruttate e ogni qual volta si trovano dei canali verticali bisogna andare lì per creare superiorità numerica, attaccando ferocemente la porta. I ragazzi sono stati bravi in occasione del gol ma anche in altre situazioni dentro la gara. Nel primo tempo, ho detto a Martinez che abbiamo rischiato troppo in impostazione e dovevamo appoggiarci sugli attaccanti. Tante vote abbiamo rischiato, dando a loro fiducia ed entusiasmo ma nella ripresa abbiamo lavorato meglio”.

 

LEGGI ANCHE:

  1. Mbappè, il Real avvisa il calciatore: “Ingaggio e diritti d’immagine…”
  2. Dalla Spagna: il Barcellona monitora Kvaratskhelia, ma il Napoli…
  3. Rinnovo Barella, l’innovativo piano dell’Inter e un patto a Madrid…
  4. UFFICIALE Muriel riparte dall’Orlando City
  5. Juventus, si prova il colpo Zaccagni. La Lazio…
  6. Nuovo portiere Roma: in lista anche Falcone, per un ritorno a casa
  7. Napoli, la rivoluzione potrebbe ripartire da Bologna: Ferguson e…
  8. UFFICIALE Muriel riparte dall’Orlando City
Articolo precedenteLucumi, l’altro gioiello di casa Bologna: il Man. United all’assalto
Articolo successivoVerona-Juventus 2-2, il miglior Hellas della stagione: così al Bentegodi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui