Napoli: De Laurentiis vs Sarri

Napoli: De Laurentiis vs Sarri

Venerato: “Aurelio De Laurentiis ieri si è recato a casa di Sarri a Figline per discutere anche del contratto del tecnico e della clausola presente nel contratto dell’allenatore: si cerca di toglierla”

L’esperto di calcio Gianluca Di Marzio e le sue asserzioni a Sky Sport:

Gianluca Di Marzio: “De Laurentiis vorrebbe

…eliminare o aumentare la clausola di Maurizio Sarri perchè questa, parte dal due di  febbraio al trentuno di  maggio. C’è il rischio quindi che qualcuno possa pagarla in quel periodo. A dire la verità l’incontro è stato anche un pò casuale quello tra il presidente del Napoli ed il trainer”.

Il giornalista di Rai Sport Ciro Venerato  le sue asserzioni  a Rai News 24, ecco quanto evidenziato da europacalcio.it

Venerato:  “Confermo la notizia  che Aurelio De Laurentiis

…ieri si è recato a casa di Maurizio Sarri a Figline per discutere anche del contratto del tecnico e della clausola presente nel contratto dell’allenatore: si cerca di toglierla. La notizia lanciata da calcionapoli24: “Non c’erano però né Giuntoli né l’agente di Sarri, entrambi a MIlano all’hotel Melià. I due hanno pranzato insieme e dunque potrebbe esserci stata una sorta di trattativa parallela. Sensibile ottimismo per Verdi, ingolosito dal contratto offerto. Cena tra Giuntoli e l’entourage di Deulofeu dove si è definito tutto a proposito del contratto ed è pronto ad offrire 18 milioni al Barcellona. Il favorito resta Verdi. Si è parlato anche di Sané, un vecchio pallino del Napoli e di Sarri ma che è difficile da raggiungere visto l’ingaggio che percepisce al City. L’Inter tifa Verdi perché, se gli azzurri prendono il calciatore del Bologna, potrebbero fiondarsi sullo spagnolo chiedendolo in prestito oneroso per diciotto mesi”.

Il giornalista di Sky Sport, Paolo Condò  a  Si Gonfia la Rete, le sue asserzioni:

Condò: “Il metodo di Sarri può portarlo a vincere per tanti anni

…il suo calcio ha una enfasi affinchè il gioco della squadra sia superiore alla somma delle sue individualità, nel tempo l’ho visto praticare ad altri allenatori come Guardiola e Sacchi. Certo il Napoli non ha Messi o Van Basten, sarebbe importante per un ciclo che ci fosse uno zoccolo duro al quale vengono aggiunti inseriti talenti giovani pronti a crescere. Perchè Sarri è poco propenso ad usare i sostituti, mi ricorda una persona che, dopo aver guardato il conto corrente per tutta la vita, si ritrova a poter largheggiare,  è come se avesse a disposizione tanti vestiti ed usa sempre gli stessi, per forza di cose a furia di giocare i giocatori diventano riflessi condizionati e si scava un fossato tra chi gioca sempre e chi gioca poco. Verdi sarebbe la prima alternativa, in Europa League serviranno sostituti all’altezza“.

 

 

Previous Lazio-de Vrij, tentativo di rinnovo
Next Barcellona, Mascherano verso la Chinese Super League

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.