Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli è intervenuto ai microfoni Sky Sport dove ha toccato vari argomenti. Le sue parole:

Il Napoli non ha paura di nessuno, è consolidato, da anni in Europa: non è una squadra timida. In più abbiamo un grande allenatore che ha vinto di tutto di più e saprà guidarci. Siamo affascinati da una città come Salisburgo, potremo godere della città e forse di una partita più semplice di altra“.

Su Ancelotti e la squadra:Abbiamo una rosa giocatori molto vasta e che sta sperimentando, sono tutti di livello. Ci sono quelli più capaci di interpretare i suoi moduli di gioco ed altri che pur essendo grandi calciatori, possono interpretarli con minor capacità. Vedremo chi ha giocato con maggiore intensità e faremo le nostre deduzioni insieme, portando avanti il nostro progetto che deve sempre migliorarsi. Ancelotti è un uomo cauto e onesto, concordo il suo sette che ha dato a questo Napoli: è arrivato in un territorio complesso e con il suo sorriso e calma ha dato serenità e tranquillità, lavoriamo tutti in questo liquido amniotico che ci lega tutti quanti. L’Oscar lo darei a lui“.

De Laurentiis sulla forza della Juventus nella Serie A: “Non disdegno il campionato, c’è lo scoramento dei tifosi da stadio che se non sono primi, non sono contenti. Si lotta fino alla fine, ogni partita è da interpretare e vivere con grande fervore. Se uno non vuole essere un fallito, deve combattere fino alla fine. Il torneo ci può migliorare, non vince chi arriva solo primo. Se avessi un debito di 200 milioni con le banche per aver preso un giocatore, che senso avrebbe vincere?“.

Un eventuale ChelseaNapoli:Sarebbe divertente. Se Sarri resiste… Gli auguro di sì. Un grandissimo lavoratore che ha dato tanto, ognuno ha i propri valori e difetti“.

Articolo precedenteGenoa, Prandelli: “Col Chievo la gara più difficile”
Articolo successivoDalla Spagna: Monchi andrà all’Arsenal a fine stagione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui