spot_img
HomeSerieANapoliNapoli Barcellona: la prima di Messi al San Paolo

Napoli Barcellona: la prima di Messi al San Paolo

-

NAPOLI BARCELLONA – Il 25 Febbraio il Napoli di Gattuso ospiterà il Barcellona di Leo Messi; il quale, per la prima volta in carriera, calcherà il manto erboso che ha reso celebre Diego Armando Maradona, per una sfida piena di fascino.

Messi o Maradona?

Per quasi mezzo secolo il più grande quesito del calcio mondiale è stato chi fosse il più grande fra Maradona o Pelè; ma negli ultimi anni in Europa, questo testa a testa si è traslato su Ronaldo e Messi; mentre in Sud America, scansata la concorrenza di Pelè, Maradona è stato spesso paragonato a Messi su chi fosse il più grande.

Certo, a Leo Messi manca maledettamente una vittoria con la Nazionale, cosa che Maradona ha fatto vincendo i Mondiali in Messico nel 1986, ma il 25 Febbraio il fuoriclasse argentino del Barcellona potrebbe scrivere un’altra pagina importante della sua carriera. Sarà la sua prima gara ufficiale sul campo del Napoli di Maradona; stadio che lui stesso ha ammesso di aver guardato e sognato, ammirando le gesta di Maradona in video.

Una giornata di Champions piena di fascino anche per ciò che concerne il divertimento legato a scommesse e statistiche e non solo per Napoli-Barcellona, se vuoi controllare più partite di calcio e le loro probabilità puoi farlo su Oddspedia, che si preannuncia in ogni caso la sfida più attesa.

Il ritorno si disputerà al Camp Nou il 18 Marzo, periodo in cui i partenopei saranno in piena caccia di punti in campionato per colmare il gap finora creatosi con le zone valide per le qualificazioni in Europa; per questo motivo la partita d’andata appare quanto mai importante.

Battesimo nobile per Gattuso in Champions League

Questa sfida è piena di risvolti affascinanti, così come lo è il battesimo di Gennaro Gattuso in Champions come allenatore. Il tecnico calabrese aveva infatti sostituito Ancelotti all’indomani della partita contro il Genk, vinta per 4-0 dagli azzurri; e finora ha guidato il Napoli solo in Serie A e in Coppa Italia, portando a casa cinque vittorie e altrettante sconfitte.

Molto probabile che il tecnico porti tutta la sua esperienza da calciatore a servizio della squadra; per una sfida che vede il Napoli decisamente in svantaggio da addetti ai lavori, bookmakers e pronostici.

L’insidia più grande per Gattuso appare la netta disparità fra l’attacco blaugrana; composto da campioni quali Messi, Suarez e Griezmann e la pochezza di quest’anno della difesa partenopea; con un Koulibaly irriconoscibile ed un Manolas che commette troppi errori.

L’avversario in panchina per Gattuso è Quique Setién, che ha un profilo completamente diverso rispetto al campione del mondo con l’Italia nel 2006, l’allenatore spagnolo, infatti, era un “10” quando era calciatore e si ispira a Johan Crujiff come allenatore, quindi predilige molto più la fantasia e l’estro, rispetto alla disciplina, organizzazione e tattica di Gattuso.

La risposta del San Paolo non ci meraviglia e il “probabile” “tutto esaurito” per la partita del 25 ci sembra quanto mai realtà, giacché i biglietti sono andati letteralmente a ruba.

Questa sfida non è come le altre, scendono in campo le due casacche che ha indossato El Pibe de Oro Diego Armando Maradona in Europa, il suo erede Messi, con la maglia blaugrana addosso, giocherà in quello stesso tempio che è stato di “Diego” e siamo sicuri che i tifosi del Napoli sapranno riservare al talento argentino i giusti onori, essendo una tifoseria amante del calcio vero.

Cristiano Abbruzzesehttps://www.europacalcio.it
Giornalista pubblicista dal luglio 2012, è il direttore di EuropaCalcio.it.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Pioli

Milan-Liverpool, Pioli: “Noi forti, loro fortissimi. Gli infortuni…”

0
Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara di Champions League contro il Liverpool, ultima partita del girone. Le sue dichiarazioni...