Al termine di Napoli-Barça di Champions League, Calzona ha commentato gli elementi positivi emersi dall’andata degli ottavi

La fiera del nove al Maradona, complici le reti di Lewandowski per il Barça e quella di Osimhen, che ha pareggiato i conti per il Napoli dopo un movimento da grandissimo attaccante, ha rimandato qualsiasi sentenza sul passaggio del turno, valido per i quarti di Champions League, alla gara di ritorno, in programma il 12 marzo. Il pareggio del match europeo è coinciso anche con l’esordio di Francesco Calzona quale tecnico ad interim degli azzurri: un primo esame superato da parte dell’attuale Commissario Tecnico della Slovacchia dopo appena un allenamento diretto agli ordini della squadra partenopea. Al termine della partita, il nuovo mister azzurro, comunque non nuovo dalle parti di Castel Volturno dopo i percorsi intrapresi al fianco di Sarri e Spalletti, ha sottolineato una componente emersa per tutti i novanta minuti del match.

Ho rivolto i complimenti alla squadra perché ho notato tantissima voglia di lottare e di riequilibrare un risultato che non ci premiava. Chiaramente, c’è tantissimo da lavorare, ma i ragazzi hanno trovato modo di reagire alla grande, contro una squadra non qualunque, mettendo in campo tutto ciò che aveva dal punto di vista caratteriale. Anche nel disordine tattico, si tratta di una componente che potrà aiutarci a riportare sulla retta via partite simili a quella di stasera. Nella prima mezz’ora abbiamo sofferto, ma abbiamo trovato nuova linfa nel corso del match anche grazie a chi è subentrato a gara in corso”, ha dichiarato Calzona ai microfoni di Prime Video. Buona la prima, insomma, in attesa dei prossimi impegni sul fittissimo calendario azzurro.

Oltre all’articolo: “Napoli-Barça, Calzona: “Ho apprezzato un elemento non tattico”, leggi anche:

  1. Pinamonti e l’errore di Bergamo: “C’è troppa cattiveria in giro”
  2. Milan, su Leao c’è sempre l’ombra del PSG
Articolo precedenteAdli, la bugia bianca per tenersi il Milan: “Ecco cos’ho detto a Pioli”
Articolo successivoDybala si racconta: “Mi vedo alla Roma, sull’Arabia…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui