spot_img
HomeSerieANapoliNapoli Ancelotti De Laurentiis ora devono restare uniti. Insigne fa da paciere....

Napoli Ancelotti De Laurentiis ora devono restare uniti. Insigne fa da paciere. Serve tranquillità

-

NAPOLI ANCELOTTI DE LAURENTIIS – “Noi torniamo a casa, dillo pure a tuo padre” è la frase del giorno in casa Napoli, citata da Lorenzo Insigne verso Edo De Laurentiis al fine di placare gli animi. Ciò che nasce nello spogliatoio, muore nello spogliatoio. E’ la legge del calcio. E vale anche per il Napoli.

Certo, il pareggio contro il Salisburgo non è andato giù soprattutto agli uomini di Ancelotti, che già pregustavano l’accesso agli ottavi di Champions. La qualificazione è ad un passo, bisognerà soffrire un po’.

E’ ovvio che gli ultimi risultati non hanno aiutato l’ambiente, ma c’è ancora tempo per raggiungere gli obiettivi prestabiliti ad inizio stagione; anche se i proclami erano ben altri.

NAPOLI ANCELOTTI DE LAURENTIIS – Adesso è superfluo speculare su ciò che è accaduto. I calciatori hanno preso la loro posizione – forse stuzzicati da qualche parolina di troppo? – mentre il Napoli, tramite un comunicato ufficiale, ha concesso pieni poteri al proprio allenatore.

“Noi torniamo a casa, dillo pure a tuo padre”, rappresenta acqua gettata sul fuoco. Quel fuoco che deve ardere nelle gambe e nella testa di una squadra che quest’anno non ha ancora dimostrato tutto il suo potenziale.

AREA NAPOLI

  1. Mercato Napoli, dalla Spagna: Fabian Ruiz incontra il Real Madrid
  2. Clamoroso Napoli, ADL potrebbe esonerare oggi Ancelotti: i nomi dei successori
  3. Mistero Napoli: i senatori schierati con Ancelotti. La situazione
Cristiano Abbruzzese
Cristiano Abbruzzesehttps://www.europacalcio.it
Giornalista pubblicista dal luglio 2012, è il direttore di EuropaCalcio.it.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Emilio Buttaro con Ronaldo

Emilio Buttaro sul Brasile: “Può vincere il sesto Mondiale”

0
EMILIO BUTTARO SUL BRASILE - Seppur senza l’Italia il Mondiale inizia ad entrare nella fase più avvincente. Da qui al 18 dicembre può succedere...