NAINGGOLAN – Radja Nainggolan si è lasciato andare a diverse riflessioni in una diretta Instagram. Di seguito, alcuni dei passaggi.

LA JUVENTUSNon sono mai andato alla Juve non perché la odio, ma per  come sono io personalmente: vincere uno Scudetto facendo cinque partite all’anno, non me lo sentirei mio. Forse all’inizio per paura di non giocare, ho preferito un altro percorso.  Vincere là ormai è alla normalità, vincere a Roma era il contrario e preferisco giocare nel vincere contro il più forte. Un domani alla Juve? No”.
L’ADDIO ALLA ROMA –  “A mia insaputa sono state fate delle cose e per come sono fatto io, non potrei nemmeno salutare una persona del genere. Problemi in spogliatoio assolutamente zero. Mi manca tutto di Roma, se ci fossero le condizioni, sarebbe bello tornare“.
L’INTER – “C’era Spalletti, avevo fatto bene a Roma, la mia scelta è stata facile. Senza togliere nulla ai tifosi dell’Inter, ero più triste per l’aver lasciato la Roma, poi è iniziato male anche i numeri non erano male. Forse non ero me stesso, potevo dare di più“.

CAGLIARI –  “E’ la piazza dove sono cresciuto, dove ho famiglia e amici; il presidente mi ha chiamato più volte per dirmi quanto credesse in me”.
OLTRE A “NAINGGOLAN…”, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:
Articolo precedenteAdil Rami: “Benitez mi voleva al Napoli. Al Milan problemi con Inzaghi”
Articolo successivoCoronavirus, fase 2: il calendario della Serie A

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui