MUTU – Adrian Mutu è il primo protagonista odierno del format #CasaSkySport. Queste le parole del rumeno:

Sto bene, mi trovo in isolamento come dovremo stare tutti; sono a Bucarest, in famiglia. L’allenatore più importante? Ne ho avuti tanti, Capello, Lippi, Malesani… Quello che mi ha ispirato di più è Prandelli, ora facendo l’allenatore lo capisco meglio e do ragione a tante cose che mi diceva durante la mia carriera. Lui insegnava calcio”.
Sulla Fiorentina:Allenarla è un sogno nel cassetto ma in questo momento sono in un momento di studio e di scoperta di me stesso come allenatore. So cosa vuol dire la Serie A. Rigiocare una partita? Quella contro i Glasgow Rangers, uno spareggio dove abbiamo perso ai rigori. Negli ultimi minuti sbagliai un colpo di testa, la schiacciai troppo“.
Mutu allenatore:Penso alla difesa, so quanto sia importante. Certo che poi se stai vincendo 2-0…
L’amicizia con Frey:Ci siamo conosciuti sul campo nei tanti anni alla Fiorentina e siamo come fratelli, ci sentiamo quasi ogni giorno”.
L’episodio con Angelo Peruzzi:Si giocava una partitella, ero appena arrivato e volevo fare un gol a Peruzzi, far vedere, mettermi in mostra. Roberto Baggio mi ha fatto tirare un rigore, feci finta di tirare forte, pallonetto e palla sulla traversa. Peruzzi allora comincia a rincorrermi, era un orso, avevo paura!“.
Su Dainelli:Ci siamo sentiti all’altro giorno, è sempre stato un ragazzo serio, un leader silenzioso. Non vedo l’ora magari un giorno di lavorare con lui“.
OLTRE A “MUTU…”, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:
Articolo precedenteMercato Napoli ritorno Cavani: sogno o realtà?
Articolo successivoSchwoch :”Il campionato deve ripartire, su Napoli…” Esclusiva EC

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui