Josè Mourinho, tecnico della Roma, ha trattato diversi temi riguardanti la squadra e il mercato insoddisfacente condotto dalla società

È un Josè Mourinho decisamente contrariato quello che si è presentato ad un’intervista esclusiva rilasciata a Il Corriere dello Sport, in edicola stamane. Il tecnico portoghese della Roma ha espresso la propria insoddisfazione per l’andamento del mercato giallorosso, inviando un chiaro messaggio alla società. Non si può certamente parlare di Mourinho furioso, quanto piuttosto preoccupato per il ritardo nel finalizzare le operazioni in entrata.

Saltato definitivamente l’arrivo di Scamacca, nuovo acquisto dell’Atalanta, e con una situazione in attacco tutt’altro che definita, complice il grave infortunio di Abraham, il reparto avanzato giallorosso risulta incompleto. Ecco un estratto delle dichiarazioni del portoghese, il cui futuro avrebbe anche potuto parlare arabo, dopo le offerte milionarie provenienti da oriente.

Siamo in netto ritardo sul mercato. Questo non significa che sono in guerra con una società alla quale sono molto legato, ma non posso nemmeno dire di essere soddisfatto e felice. Sono sicuro del rendimento più produttivo di Belotti, mentre sarebbe impossibile rinunciare a Dybala. Le cose sul mercato non vanno bene, ma le difficoltà mi esaltano. Offerte dall’Arabia? Ne ho ricevute due: una dall’Al-Hilal e un’altra dall’ Al-Ahli. Dopo aver riflettuto a lungo, ho informato la società che non avrei accettato”.

Oltre all’articolo: “Mourinho: “Infelice per il mercato. Ho pensato all’Arabia, ma…”, leggi anche:

Articolo precedenteNapoli, Garcia su Osimhen: “Futuro in Arabia? Chiedete a lui”
Articolo successivoDominguez – Milan, pronta l’offensiva: nodo valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui