Moras Mandorlini Padova: “Ha la giusta carica, e quel commento ad Hallfredsson…” – ESCLUSIVA EC

Moras Mandorlini Padova: “Ha la giusta carica, e quel commento ad Hallfredsson…” – ESCLUSIVA EC

MORAS MANDORLINI PADOVA – Mercoledì sera, in occasione della partita casalinga contro la Virtus Verona, Andrea Mandorlini ha debuttato nuovamente sulla panchina del Padova.

Proprio in biancoscudato il tecnico di Ravenna ha ritrovato Emil Hallfredsson, suo fedelissimo ai tempi dell’Hellas Verona, con cui tra il 2011 e il 2013 riuscì a compiere il grande doppio salto dalla Lega Pro alla Serie A.

MORAS MANDORLINI PADOVA

Oltre al centrocampista islandese, un altro dei baluardi di quella rosa gialloblu era Vangelis Moras, difensore di 38 anni che a gennaio 2018 è tornato al “suo” Larissa. In questa stagione ha finora collezionato 20 presenze e 2 gol. Ieri è stato protagonista di un curioso episodio: commentando un post su Instagram pubblicato da Hallfredsson, che lo ritraeva assieme a Mandorlini, il giocatore greco ha commentato chiedendo se avessero bisogno anche di un difensore.

MORAS MANDORLINI PADOVA – Contattato telefonicamente da “Europa Calcio”, Moras ha spiegato e chiarito il tutto, senza dimenticare di ricordare e l’abilità del suo ex allenatore e del suo ex compagno di squadra.

Moras, anzitutto come sta andando al Larissa?

Bene, cerchiamo di centrare la zona play-off per andare in Europa, adesso siamo a tre punti di distanza da lì. L’obiettivo era non retrocedere, ma siamo messi molto bene e guardare più in alto. Personalmente sono soddisfatto perché sono tornato a giocare per la squadra della mia città, dove ho fatto il mio primo contratto da professionista. Il mio sogno era chiudere qui la mia carriera, finché mi diverto cerco di continuare“.

Quanto all’Italia, la scorsa settimana è tornato sulla panchina del Padova Andrea Mandorlini, che lei conosce molto bene.

Sì, abbiamo fatto assieme diversi anni assieme a Verona. Mi fa molto piacere che sia tornato di nuovo ad allenare, lui ha la carica giusta da portare in una piazza importante. Ha la voglia di fare qualcosa di positivo, e si vede anche da come lavora in settimana. E’ molto importante che i giocatori lo seguano“.

Crede che i biancoscudati possano ripetere il miracolo del Verona nel 2011?

Come ho appena detto, basta che i giocatori Mandorlini. Lui mette sempre la giusta pressione, finalizzata a migliorare il giocatore e farlo rendere al massimo. Inoltre non dimentichiamo la grinta e la carica di Sogliano. Con loro costruimmo un gruppo fantastico“.

A proposito di Sogliano, altra persona da lei molto ben conosciuta, si aspettava che a giugno, spiazzando tutti, avrebbe ingaggiato Sullo?

Questo non lo so, non posso rispondere a questa domanda. Conosco Sogliano e lo sento spesso, quindi posso solo dire che avrà senza dubbio fatto le sue giuste valutazioni per fare quella scelta“.

E Hallfredsson in biancoscudato come lo vede?

E’ un amico, siamo sempre rimasti in contatto. Sono felice che sia tornato a giocare dopo diversi infortuni. Emil è una persona che vuole sempre far bene, è un grande professionista. Ora punta al ritorno in Nazionale. Ha le giuste motivazioni per fare bene“.

Quali sono le sue caratteristiche che lei apprezza di più?

Ha una bella tecnica e un gran sinistro. Anche nell’uno contro uno è bravo a saltare l’uomo. Ma soprattutto parliamo di un giocatore che non molla mai e che dà sempre il massimo con la freddezza che ha nel sangue da buon islandese (ride, ndr). Può aiutare molto, specie in un campionato come la Serie C. Finché ha le giuste motivazioni può giocare finché vuole“.

Proprio ieri ha commentato quel post su Instagram di Hallfredsson. Se Sogliano dovesse ipoteticamente chiamarla, le piacerebbe l’idea di giocare nel Padova?

Ti dico la verità: se dovessi lasciare il Larissa per qualche motivo, non sarebbe male l’idea di tornare in Italia, è un posto dove sono stato dieci anni. Inoltre ritrovare persone che sento ancora e con cui abbiamo vissuto annate indimenticabili a Verona sarebbe bellissimo. Ma in questo momento non ci penso perché sono tornato al Larissa proprio per realizzare un sogno. Il prossimo anno non so se continuerò a giocare, quindi attualmente sarebbe molto molto difficile fare una scelta del genere. Quel commento era solo una battuta con amici“.

https://www.instagram.com/p/B7rWoXnhgig/?utm_source=ig_embed

 

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione dell’articolo è consentita previa citazione della fonte EUROPACALCIO.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/europac3/public_html/wp-content/themes/trendyblog-theme/includes/single/post-tags-categories.php on line 7

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply