MONZA GALLIANI – Adriano Gallani ha parlato oggi in conferenza stampa il giorno dopo l’ufficialità del ritorno del Monza in Serie B. Queste le sue dichiarazioni principali:

Sono nato e cresciuto qui, poi andato in prestito al Milan per 31 anni e sono tornato qua. Il Monza è una passione da bambino a prescindere dalla categoria“.

Una società all’estero modello di riferimento per il Monza:Il modello da seguire più che all’estero non può che essere quella di un’altra città lombarda, bellissima che ha meno abitanti di noi. Tutti i capoluoghi della Lombardia sono stati in Serie A, tranne noi. Per questo, il modello è l’Atalanta: quello che ha fatto Percassi è straordinario“.

Il mercato:Ex giocatori del Milan mai chiamati per motivi anagrafici. Potremo prendere anche 19 over ma dovresti mandarne via  altri; stiamo cercando soprattutto giocatori under. Non cerchiamo il primavera per salvarci ma qualcuno per provare a vincere, oltre a far quadrare i conti“.

Galliani conclude: “Speriamo la gente possa ritornare negli stadi. Lo stadio e la Serie B rimarrà quello dello scorso anno, capienza diecimila persone. Ci sarà la divisione posti settore ospiti e poi fare lavori come Udine e Bergamo, che hanno salvato la tribuna principale. Le amichevoli? Sarà un discorso complesso. Balotelli? Voglio bene a Mario, ma no”.

 

OLTRE A “MONZA, GALLIANI…”, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:

Articolo precedenteInter Marotta Lautaro: “Se andrà via? Non c’è la volontà di venderlo, ma..”
Articolo successivoMilan- Bonaventura: mini-prolungamento fino a fine stagione, poi l’addio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui